USA

Il Consorzio Parmigiano Reggiano si allea con Whole Foods

Il Consorzio Parmigiano Reggiano si allea con Whole Foods

Nicola Bertinelli: “L’accordo non ha precedenti nella storia dei prodotti Dop europei. Questa azione, di concerto con la lotta alla contraffazion...


Rapporto Ice Prometeia: l'import-export ci salverà

Rapporto Ice Prometeia: l'import-export ci salverà

Per l’Italia l’elenco dei settori relativamente più dinamici (automotive, moda, chimica, meccanica) si allargherà, nel 2020, all'alimentare, un c...


Due messicani ad alta crescita nel portafoglio Campari

Due messicani ad alta crescita nel portafoglio Campari

Ancho Reyes, un liquore ottenuto dai peperoncini di Puebla, e il mezcal Montelobos spopolano negli Usa, con indici di incremento annui composti c...


Gli influencer americani preferiscono la mozzarella di bufala italiana

Una recente indagine di Assocamerestero incorona il prodotto campano. Ma statunitensi, canadesi e messicani indicano anche, fra i prediletti, la pasta fresca, il gorgonzola, i dolci tipici delle festività e gli spumanti. I millenial sono i più informati.


Doppia tutela per la mozzarella negli Stati Uniti

L'accordo stipulato a Caserta protegge sia la Mozzarella di bufala campana Dop, sia il termine 'mozzarella', che deve rispondere alle regole del Codex Alimentarius e della Fda. E' un passo storico, che potrebbe aprire la strada ad altre intese simili. Lo auspicano Domenico Raimondo, presidente del Consorzio campano e d...


Autogrill cresce negli Usa con Panera Bread

L'intesa con il nuovo partner nordamericano prevede una serie di aperture, la prima delle quali presso il terminal ‘Concourse E’ dell'aeroporto Internazionale di Charlotte Douglas nella Carolina del Nord.


Fratelli Beretta, un presidio senza confini

Con un fatturato di 830 milioni di euro il colosso brianzolo è impegnato praticamente in tutti i segmenti dei salumi, oltre che nei piatti pronti, dove vanta un'alleanza con Fleury Michon. La quota estera tocca il 43% dei ricavi. E il gruppo, spiega il Direttore commerciale, Lorenzo Beretta, è anche rientrato nella zoo...


Bolton si mangia la filiera tonno dell'americana Tri Marine

Nell’operazione, i cui dettagli non sono stati rivelati, ha svolto un ruolo fondamentale la partecipazione di minoranza già detenuta da Bolton in Tri Marine dal 2013, partecipazione che ora è diventata controllo al 100 per cento.


Nielsen: come gli Usa scoprono il piccolo formato

Un recente ‘Insight’ di Nielsen dimostra che il retail americano non è affatto in crisi. Fra il 2007 e il 2018, sono stati aperti, su tutto il territorio statunitense, più di 27.000 nuovi punti vendita al dettaglio. Il vero cambiamento è il successo di tipologie commerciali più ridotte, come drugstore, convenience e di...


L’olio d’oliva ambasciatore dell’agroalimentare negli Stati Uniti

I dati dell’export dimostrano le potenzialità del settore, nonostante le difficoltà degli ultimi anni. Assitol rilancia la necessità di investire nell’olivicoltura e nell’attività di promozione, puntando anche sul turismo enogastronomico.


Salute e bellezza, il futuro è premium e sostenibile

Pwc Italia individua le tendenze e i mercati principali del beauty: le richieste dei consumatori mettono in primo piano qualità ed eco-compatibilità, mentre a livello mondiale tengono banco gli Usa, la Cina, l'India e gli Emirati Arabi. Cresce fortemente l'e-commerce.


Parmacotto compra Cibo Italia ed entra nel mercato americano

Cibo Italia, con sede nel New Jersey è un importatore e distributore specializzato nel Made in Italy alimentare, tipico e artigianale, con particolare riguardo per i segmenti del prosciutto, dei formaggi e degli antipasti. Nel suo perimetro di offerta rientrano, per esempio, Prosciutto di Parma e San Daniele, Parmigian...


Ferrero si mangia i biscotti e le crostate di Kellog

L'acquisizione, del valore di 1,3 miliardi di dollari, pari a 1,16 miliardi di euro, comprende un ampio portafoglio prodotti, dai biscotti, agli snack alla frutta, ai gelati e alle crostate. Il nuovo deal fa seguito ad altre operazioni molto rilevanti sul mercato Usa.


Deichmann vuole più sneakers e si compra KicksUsa

L’insegna, nata a Filadelfia nel 2002 conta una rete di 64 punti di vendita sulla East Coast. Per il gruppo tedesco, che ha venduto 178 milioni di paia di scarpe nel 2018, si tratta di un ulteriore consolidamento nel brillante mercato delle calzature sportive.