Il primo quotidiano sulla GDO

Aggiornato al 31 Maggio 2020 - ore 16:00

SACCHETTI-DI-PLASTICA

Virosac, innovazione e sostenibilità

Virosac, innovazione e sostenibilità

L'azienda trevisana, con sede a Pederobba, produce oltre 1,5 miliardi di sacchetti, con ricavi totali di 39,7 milioni di euro e un Ebitda di 5,6 ...


Circolare sacchetti: Fida-Confcommercio non ci sta

Circolare sacchetti: Fida-Confcommercio non ci sta

La nuova circolare del Ministero della Salute, emanata il 30 aprile, sulla possibilità di portare i sacchetti ortofrutta da casa, che in larga pa...


Sacchetti ortofrutta da casa: una buona idea al momento sbagliato

Sacchetti ortofrutta da casa: una buona idea al momento sbagliato

Contrordine da parte del massimo organo della giustizia amministrativa, che in un parere del 29 marzo ha ammesso le borse di proprietà del consum...


Sacchetti ortofrutta: tanto rumore per nulla?

A un mese e mezzo dall'entrata in vigore della normativa sui bioshopper facciamo il punto della situazione con Marco Versari, presidente di Assobioplastiche. La legge è una buona legge, ma le polemiche sono state roventi. Ecco perché.


Bioshopper ma quanto mi costi? Te lo dice Assobioplastiche

Malumore generalizzato per i sacchettini a pagamento destinati ai freschi. Assobioplastiche ha effettuato le prime analisi sui prezzi applicati dalle maggiori catene della Gdo, che variano da 1 a 3 centesimi al pezzo. Esiste una scappatoia: lo shopper di carta, escluso dal balzello e che alcuni operatori stanno già reg...


I sacchetti per l'ortofrutta e per i freschi diventano biodegrabili

Anche se il Ministero, in una lettera ai distributori, ha chiarito molti interrogativi, restano ancora parecchi dubbi sui bioshopper e non si capisce a fondo perché gli italiani non possano impiegare contenitori lavabili e riutilizzabili almeno per la frutta e la verdura.


Shopper per l'ortofrutta a pagamento: tutti d'accordo?

Dal 1° gennaio entra in vigore l'obbligo di biodegradabilità e compostabilità anche per i sacchetti impiegati per confezionare frutta, verdura e altri freschi, che costeranno fra i 2 e i 5 centesimi. Cosa ne pensa la gente? Ecco i risultati di un'analisi Ipsos.


Sacchetti di plastica al bando anche in Francia

A parte quelli riciclabili e di maggior spessore, gli shopper non biodegradabili saranno vietati a partire dal 1° gennaio 2016. Idem per i sacchi per frutta e verdura, che non potranno più circolare con l’inizio del 2017. Stesso destino per le pellicole che avvolgono giornali e riviste.