Il primo quotidiano sulla GDO

Aggiornato al 03 Agosto 2020 - ore 17:30

BREXIT

Brexit: il punto di vista di Federalimentare

Brexit: il punto di vista di Federalimentare

"Il Regno Unito – spiega il presidente, Ivano Vacondio - rappresenta il quarto mercato del food and beverage italiano ed è troppo importante per...


Rapporto Ice Prometeia: l'import-export ci salverà

Rapporto Ice Prometeia: l'import-export ci salverà

Per l’Italia l’elenco dei settori relativamente più dinamici (automotive, moda, chimica, meccanica) si allargherà, nel 2020, all'alimentare, un c...


Brexit no deal, un prezzo troppo alto per il settore della carne

Brexit no deal, un prezzo troppo alto per il settore della carne

Ahdb Beef&Lamb fa il punto in seguito al voto negativo del 29 marzo. Se sulle carni di provenienza britannica venissero applicati i dazi doganal...


Brexit, con il no deal aumenta il rischio insolvenze

In caso di mancato accordo le stime di Atradius parlano già di un +14% dei rischi di credito nel periodo 2019-2020. Decisamente più contenuti gli impatti negativi per l’Italia che registrerebbe un incremento dello 0,5 per cento.


Brexit: SOS Prosecco, una bottiglia su due in Gran Bretagna

Secondo quanto emerso da un'analisi della Coldiretti, si assiste ad una accelerazione degli ordini di Prosecco per paura dei dazi e dei ritardi doganali.