Il primo quotidiano sulla GDO

Aggiornato al 20 Luglio 2024 - ore 16:00

PRIMO PIANO

Se l’iper diventa discount

I sindacati italiani possono già cominciare a preoccuparsi. Giunge voce dalla Francia che la catena Auchan intende sperimentare, entro marzo di quest’anno, una sorta di “iperdiscount”


Centrali in pezzi

Dopo Intermedia 1990 è la volta di Gd Plus. La notizia è di ieri: la supercentrale costituita giusto giusto un paio d'anni fa si scioglie. Carrefour, Finiper e Agorà andranno


Coin si veste di Upim

Alla fine, le voci che si rincorrevano da tempo si sono rivelate fondate. L’accordo per l’acquisizione di Upim da parte del Gruppo Coin è stato raggiunto giovedì scorso 17 dicembre. Da un lato il leader italiano nel mercato dell’abbigliamento


Sara Lee e i suoi gioielli

Prosegue il passaggio di mano di alcuni marchi globali nel settore cura persona e household. Ad acquistare, in questo caso, è il colosso americano del largo consumo Procter & Gamble. A vendere è ancora una volta la connazionale Sara Lee. L’oggetto


Terremoto centrale

Intermedia 1990, come è ormai noto, ha i giorni contati. Pochi, per la verità. Il 18 di questo mese, infatti, l’assemblea dei soci ne decreterà formalmente la fine: tutti a casa e – presumibilmente - via a un nuovo giro di valzer nelle alleanze tra insegne.


Volano le promozioni

Sempre più promozioni sugli scaffali della distribuzione moderna. A sostenerlo è Nielsen. Lo scenario che emerge da una recente ricerca di mercato sull’argomento mostra una decisa accelerazione del ricorso alla leva promozionale nella prima parte dell’anno


Cara Italia

Cinque paesi europei presi in esame: Regno Unito, Francia, Germania, Spagna e Italia. Il nostro, secondo una ricerca condotta dall'associazione dei consumatori inglese Which? i cui risultati sono stati pubblicati alcuni giorni fa sul quotidiano Daily Telegraph


Mapic, la crisi si fa sentire

Resta la vetrina internazionale del commercio immobiliare. Ma l’edizione 2009, per il Mapic, verrà ricordata probabilmente come quella più sottotono degli ultimi anni


“Povera” Gdo

«I margini della distribuzione moderna sono quelli che meno incidono sui prezzi alimentari». Federdistribuzione non potrà che gongolarsi per i risultati a cui è giunto uno studio


Rotta su Carrefour

Come dare torto ai francesi? Loro che sono maestri (oltre che il secondo gruppo mondiale) del retail hanno fatto la scelta giusta: razionalizzare le insegne del Gruppo uniformandole


Spesa online, Esselunga insegna

Una partita senza storia. Che vede ancora una volta primeggiare, se non la catena distributiva più importante in termini di volumi e fatturato, sicuramente quella più


Web, non c’è crisi che tenga

E’ passato oltre un anno dall’inizio della crisi economica e gli effetti che questa ha prodotto – dal calo dei consumi al crollo degli investimenti pubblicitari – sono noti a tutti. Ma per internet è come se la crisi non fosse mai cominciata.


Il poker di Barilla

Complimenti alla Ricerca & Sviluppo di Barilla. Ha fatto da poco la sua apparizione sugli scaffali della distribuzione moderna la nuova linea di verdure pronte Fantasie del Sole. Sì, avete capito bene. Si tratta proprio di verdure


La riscoperta del value for money

L’industria (e anche la distribuzione) si prepari. Il peggio è passato, ma questa crisi lascerà un segno. Il tempo delle vacche grasse è terminato e non tornerà più. E’ questo il segnale che emerge,