Loading...
Aggiornato al: 11 Novembre 2019 17:30
Notizia del Giorno
Conad lancia una petizione per i farmaci di fascia C

Conad lancia una raccolta di firme e sollecita il Parlamento a estendere la vendita di farmaci di fascia C alle parafarmacie. Parliamo di 3.800 prodotti – utilizzati per patologie di lieve entità, non considerati essenziali o salvavita, quali, per esempio, antidolorifici, antinfiammatori, ansiolitici, antidepressivi, anticoncezionali… – che si acquistano solo con la prescrizione del medico, ma il cui costo è a carico del cittadino. E che valgono, da soli, 2.937 milioni di euro, l’11 per cento della spesa farmaceutica nazionale.

Conad ha realizzato il sito liberalizziamoci.it in cui i cittadini trovano tutte le informazioni necessarie a conoscere più a fondo il tema, un dossier che ripercorre la storia e i benefici della liberalizzazione del mercato dei farmaci, dal primo decreto Bersani ai giorni nostri, e, soprattutto, la petizione da firmare. Oltre che su Internet, la raccolta delle firme avverrà anche nei punti di vendita.

Secondo il gruppo distributivo una maggiore canalizzazione e, dunque, una seria competizione sui prezzi porterebbe un beneficio per i cittadini stimato fra i 500 e i 900 milioni di euro all’anno.

“Preoccupa l’orientamento del Parlamento, che sul ddl concorrenza continua a tenere i farmaci di fascia C fuori dalle parafarmacie, ignorando le raccomandazioni dell’Antitrust per una più completa liberalizzazione del settore - sottolinea l’amministratore delegato di Conad, Francesco Pugliese -. In questo modo si nega a tante famiglie la possibilità di risparmiare molte centinaia di milioni di euro all’anno, cifra che sarebbe un’importante boccata di ossigeno.

“Abbiamo scelto la petizione e la raccolta di firme nell’interesse dei cittadini e dei nostri clienti; per riconoscere la dignità della professione che i farmacisti svolgono nelle parafarmacie; nel nostro stesso interesse, perché sia possibile competere in un mercato aperto e con regole chiare quanto eque per tutti.

“Dobbiamo sottolineare, purtroppo, come il Paese sia ostaggio di lobby che cercano di assicurare la propria sopravvivenza anziché sostenere lo sviluppo dell’economia, far nascere nuova imprenditorialità, creare nuova occupazione e garantire ai cittadini servizi e convenienza”.

Conad ha in funzione 97 parafarmacie su tutto il territorio nazionale: la prima è stata inaugurata nell’ipermercato di Modena, a ottobre 2006.

29 Ottobre 2015
Articoli Correlati