Il primo quotidiano sulla GDO

Aggiornato al 03 Agosto 2020 - ore 17:30

MERCATI

Pet food: il segmento degli snack traina il mercato

Il settore, sostanzialmente stabile rispetto all’anno precedente, si dimostra dinamico e vivace, soprattutto nel comparto snack & treats.


Yogurt e italiani, un amore che non conosce crisi

Nell’anno terminante a gennaio 2012 l’intero comparto ha fatto segnare un incremento del 2,6% a valore e del 4,2% a volume. Ottime performance hanno fatto registrare le private label, ma a guidare la crescita sono stati i leader di mercato.


Disposable: un mercato polarizzato

Diviso fra prodotti basic e articoli alto di gamma, il settore sta dando risconti positivi, anche se regna molta incertezza (a causa della congiuntura economica) in merito all’andamento delle vendite nel 2012.


I succhi di frutta non conoscono crisi

Il 2011 ha fatto registrare un aumento dei volumi di vendita pari all’1%, per un giro d’affari che supera i 705 milioni di euro. Nel futuro si punterà sempre di più su prodotti “salutistici” e dal packaging accattivante.


Conserve ittiche: il mercato, benché maturo, è in costante crescita

I consumatori continuano a premiare questo settore, che si qualifica per un buon rapporto qualità/prezzo e per un’offerta di prodotto sempre più vasta. Il comparto, infatti, ha chiuso il 2011 con buoni risultati, sia a volume che a valore.


Deodoranti casa, un mercato in fermento

Nonostante una leggera battuta d’arresto negli ultimi mesi del 2011, il segmento si conferma uno dei più interessanti della distribuzione. La forte innovazione di prodotto è uno dei driver del successo.


Olio d’oliva, produttori “spremuti” fino all’ultima goccia

L’uso esasperato della leva promozionale è uno degli aspetti più problematici del settore, che comunque presenta una sostanziale tenuta del fatturato nonostante la maturità e il contesto economico.


Crudo e speck: gli affettati confezionati trainano le vendite

Un mercato dinamico, in grado di intercettare le più diverse esigenze di consumo della clientela, soprattutto attraverso una vasta offerta di prodotti confezionati ad alto contenuto di servizio.


Un piacere “edonistico” per scacciare la crisi

Secondo i dati Nielsen relativi all’anno conclusosi a giugno 2011, nel mercato della pasticceria industriale le referenze più “edonistiche” hanno registrato una crescita maggiore rispetto ai prodotti classici.


Pani e sostitutivi: prodotti anti-congiunturali

Il mercato cresce grazie a un'offerta merceologica estremamente variegata e adatta a ogni momento di consumo, sia a casa che in ufficio.


Un caffè piuttosto… “salato”

Di questi tempi il caffè è piuttosto amaro, anzi “salato”. Almeno per i principali produttori che, negli ultimi mesi, hanno dovuto fronteggiare oltre alle ben note difficoltà dettate dalla situazione economica mondiale, anche il problema della crescita esponenziale del costo della materia prima.


Amari e liquori tipici: i preferiti dagli italiani

Nonostante il mondo degli alcolici stia conoscendo un momento complesso, il segmento degli amari tipici si sta dimostrando piuttosto dinamico e in grado di affrontare le molte sfide poste dal mercato.


Non “splende” il mercato dei detergenti

A dispetto della sua funzione, il mercato dei detergenti per superfici lavabili non attraversa certo un periodo “splendente”. Colpa, ancora una volta, del protrarsi della crisi economica che ha caratterizzato il contesto macroeconomico nel 2010 e perdura tutt’ora.


Dolci da ricorrenza: non tira aria di festa

A giudicare dai dati relativi alle due principali ricorrenze, vale a dire Natale e Pasqua, nel nostro paese i consumi sono stati sostanziabile stabili, quando non addirittura in lieve calo. Effetti, ancora una volta, della congiuntura sfavorevole che ha inevitabilmente frenato la spesa delle famiglie.