Il primo quotidiano sulla GDO

Aggiornato al 04 Aprile 2020 - ore 16:00

SPECIALI

Software gestionali fra crisi e opportunità

Sono molti i processi che all'interno delle aziende hanno bisogno di essere automatizzati, dalla gestione della contabilità a quella del magazzino, dal controllo della produzione al monitoraggio delle vendite, dall'ottimizzazione della supply chain agli scambi con le filiali all'estero. A queste esigenze rispondono da ...


Attrezzati per affrontare la crisi

In un momento di grande incertezza economica sul quadro internazionale il settore retail è chiamato sempre più a fare delle scelte in termini di efficienza e risparmio dei costi per poter garantire un prodotto e un servizio di qualità anche a fronte di un andamento delle vendite che non si può definire entusiasmante.


Il real estate commerciale guarda al futuro

Il real estate è un grande mercato in Italia, considerando la nostra antica propensione per il mattone.


Il Cibus dei record

Parmigiano, Crudo di Parma e San Daniele, mozzarella, dolci da ricorrenza famosi in tutto il mondo senza dimenticare l’amato piatto di spaghetti al pomodoro sono, infatti, tutti simboli celebri della nostra tradizione alimentare che da soli hanno portato a casa nel 2011 127 miliardi di euro di fatturato, dei quali ben ...


Una nicchia di valore

Il biologico in Italia è ancora una nicchia. Da una parte c’è una produzione di qualità che spesso tocca vette d’eccellenza, la domanda di un consumatore che non ne può più di scandali alimentari e vuole mangiare sano e sostenibile, un interesse crescente da parte della distribuzione ma dall’altra c’è un livello medio ...


L'unione fa la forza

Nessuna azienda di produzione e distribuzione può prescindere dalla logistica, che interessa trasversalmente tutti i passaggi della filiera. Che fare quindi per ridurne i costi senza incidere sulla qualità dei servizi? Lo abbiamo chiesto alle aziende che se ne occupano.


Una spesa sempre più self

L'ultimo step evolutivo è legato proprio allo sviluppo delle postazioni di self-check out: sperimentate per molti anni, oggi sono sistemi stabili con più punti installati anche nello stesso negozio e i big della gdo, disegnando i loro nuovi punti di vendita, prevedono sempre delle postazioni self-service.


Fare business con intelligence

Al servizio delle aziende. La Business Intelligence non avrà nulla a che vedere con James Bond ma di certo, nelle sue varie declinazioni, Analytics, Retail, Discovery Intelligence, è e sarà sempre più determinante per la buona riuscita di un’operazione commerciale e più in generale per un posizionamento vincente all’in...


Inaugurata la quinta sala di cottura

L'azienda meranese fondata nel 1857 è uno dei fiori all’occhiello dell’industria birraria nazionale, uno degli ultimi storici brand birrari rimasti indipendenti nel nostro Paese. L'impresa venne rilevata nel 1863 da Josef Fuchs e da sua moglie Filomena, che posero le basi di una realtà produttiva evolutasi nel tempo fi...


La spesa è mobile qual piuma al vento

Riempire il proprio carrello con l’Iphone, ricevere direttamente sul proprio cellulare informazioni, promozioni e buoni sconto coerenti con le proprie preferenze, gestire in completa autonomia la propria esperienza d’acquisto già fuori dal punto di vendita fino alla fase di pagamento: non è fantascienza e non è nemmeno...


Benvenuti nel negozio del futuro

L'edizione 2011 di Euroshop si è dimostrata ricca di novità e proposte per il miglioramento dei punti vendita e dell’esperienza d’acquisto. Ancora una volta si è trattato di una vetrina interessante per capire la tendenze di un settore decisamente orientato verso l’ecosostenibilità, le soluzioni personalizzate e la tec...


Val Venosta: le mele sopra le altre

Si coltivano fino a 1.100 metri di quota. L’escursione termica, la scarsa piovosità e 300 giorni di sole all’anno rendono questi frutti singolarmente croccanti. Li distingue il marchio con la coccinella scelto dal Consorzio VI.P. al quale aderiscono quasi 1.800 coltivatori.


La lunga strada verso la filiera integrata

Maggiore flessibilità, un’informazione sempre accessibile in tempo reale e supporto nella gestione dei processi: questo chiedono i clienti agli operatori logistici.


Basta sparare nel mucchio

Gli elementi che impongono la svolta ci sono tutti: malessere diffuso per la crisi, indicatori economici che non promettono nulla di buono e costo eccessivo di promozioni indiscriminate che non riescono a incentivare consumi sempre più in ritirata. Cosa ne pensano le aziende del settore.