Loading...
Aggiornato al: 13 Dicembre 2019 16:00
Real Estate
Gruppo Teddy chiude l'anno con 90 aperture

Gruppo Teddy - Terranova, Calliope e Rinascimento – spinge sull'acceleratore e si prepara a chiudere l’anno con 87 nuovi negozi, per la maggior parte (70%) sviluppati con la formula del franchising in conto vendita.

Terranova, in particolare, ha inaugurato, a Mosca, un punto vendita di oltre 1.000 mq nel centro commerciale Mega Khimki (Ikea Centers Russia, circa 200.000 mq Gla). L’evento sottolinea l'inversione di tendenza rispetto al periodo di crisi che questo mercato ha vissuto, a causa della svalutazione del rublo.

In Polonia Terranova è stato protagonista di un'altra importante apertura, a Varsavia, nello shopping center Zlote Tarasy (200 insegne e 64.000 mq).

A novembre il marchio si è focalizzato sull'Austria, con l’opening nel più grande centro commerciale di Vienna, il Donau Zentrum (214 insegne).

A coronamento del percorso, a dicembre, verrà aperto un nuovo negozio a Grenoble, presso il centro Grand Place (Klépierre, 120 Pdv), un passo che porta i brand del gruppo a 9 negozi in Francia.

A contribuire al ritmo sostenuto di inaugurazioni è stato anche Rinascimento (moda donna). L’insegna ha proseguito nel 2019 la strategia di abbinare alla componente dell’ingrosso lo sviluppo di monomarca, che hanno raggiunto un totale di 13.

Anche Calliope (moda informale a prezzi convenienti) ha continuato la propria evoluzione, che ha visto aggiungere alla gamma uomo e donna la nuova linea kids, lanciata all'inizio del 2019, un’integrazione che ha comportato il varo di negozi di maggiore superficie, intorno ai 750 metri quadrati.

“Abbiamo messo energia, impegno e creatività nell’affrontare un mercato molto complesso - spiega Pierluigi Marinelli, direttore sviluppo di Gruppo Teddy -. Il 2019 è stato anche l'anno conclusivo del progetto quinquennale di inaugurazioni, supportato da un investimento di oltre 100 milioni di euro. Questo periodo ci ha visto raggiungere importanti obiettivi, come il riposizionamento della rete su superfici più grandi, l'ottimizzazione dei mercati presidiati, il rinnovamento di layout e format dei nostri tre brand e il focus sulla multicanalità”.

Così il fatturato consolidato ha raggiunto, nel 2018, ben 642 milioni di euro, realizzati in oltre 50 nazioni.

25 Novembre 2019
Articoli Correlati