Il Cda di Ovs ha approvato i dati del primo semestre 2021: raggiunto il 9% di quota di mercato, che aumenta di quasi 100Bps in un anno, grazie all’ottimo andamento della rete di negozi a parità di perimetro e delle vendite online; vendite nette nel trimestre in aumento del +35,4% sullo stesso periodo del 2020 e superiori a quelle del 2019 dell’11%, sebbene alcuni week end di maggio siano ancora stati soggetti a restrizioni. Il semestre ha riportato vendite nette pari a € 599,2 milioni, in crescita del + 59,5% sul 2020. Le vendite on line realizzate tramite il sito web ovs.it sono cresciute del 30% rispetto al 2020 e del 77% rispetto al 2019. La base di clienti fidelizzata ha raggiunto ad oggi i 4,7 milioni (+12% in un anno),mentre continuano a crescere i clienti che acquistano sia online che sul canale fisico; Ebitda rettificato del secondo trimestre pari a €54,5 milioni, in crescita del +50,9 % rispetto a € 36,1 milioni del 2020 e del + 45,7% rispetto a € 37,4 milioni del 2019. L’ottimo andamento delle vendite, il buon controllo sul versante dei costi ed un’attenta gestione dei mark-down, hanno consentito di generare nel secondo trimestre il livello di Ebitda più alto di sempre. Positivo anche il risultato rettificato prima delle imposte, nel trimestre pari a € 33,5 milioni; posizione finanziaria netta rettificata a € 318,2 milioni, in sensibile diminuzione rispetto a quella del 31 luglio 2020, ma anche in riduzione di € 95,4 milioni rispetto a quella riportata prima della pandemia al 31 luglio 2019. Il secondo trimestre dell’anno ha visto una generazione di cassa pari a € 75,7 milioni, ai quali si aggiungono € 81 milioni derivanti dall’aumento di capitale concluso a luglio (per un totale complessivo di € 156,7 milioni).