di Emanuele Scarci

Semaforo verde dalla giunta regionale della Liguria al progetto del nuovo superstore di Esselunga a Sestri Ponente. Il sì della regione arriva dopo la sospensione della Conferenza dei servizi in calendario lo scorso 27 maggio, probabilmente per la vicenda giudiziaria che ha visto coinvolti il presidente della Regione Giovanni Toti e l’ex consigliere di amministrazione Esselunga Francesco Moncada. Sul caso aperto, Esselunga ha dichiarato che il management ha sempre agito correttamente e auspica he la magistratura faccia tempestivamente chiarezza sui fatti.
Ora il Comune potrebbe convocare nuovamente la seduta per la Conferenza dei servizi e concludere l’iter approvativo del progetto.

A questo proposito, il progetto prevede la creazione di un punto vendita di 3.400 metri quadrati, tra via Hermada e via Albareto nell’area ex Cognetex. Si tratta di complessivi 6.400 mq, compresi i magazzini e i parcheggi. Il via libera della Regione prevede il rispetto degli accordi per eseguire gli interventi di messa in sicurezza del torrente Chiaravagna, e a questo punto il Comune può convocare nuovamente la seduta per la Conferenza dei Servizi e portare avanti l’approvazione definitiva del progetto.

Quello di Sestri Ponente sarà il terzo punto vendita Esselunga del capoluogo, dopo quello di San Benigno e di via Piave. In Regione gli store sono ubicati a La Spezia e ad Albenga.

Gli altri articoli:

Esselunga apre a Genova San Benigno

Esselunga apre a Genova in via Piave