Il primo quotidiano sulla GDO

Aggiornato al 20 Settembre 2020 - ore 10:00

EXPORT

L'export agroalimentare italiano a quota 140 miliardi

La presentazione di Cibus Connect (Parma 10-11 aprile) è stata l'occasione per fare il punto sul settore. Le vendite oltre confine crescono del 3 per cento, un andamento che dovrebbe confermarsi anche nel 2019. Grandi opportunità derivano dai nuovi mercati emergenti.


Il circolo virtuoso di Parmacotto

L'azienda, rilevata lo scorso anno dall'imprenditore Giovanni Zaccanti, ha vissuto un 2018 eccezionale, come dimostrano le cifre, in forte crescita. Ora, spiega l'amministratore delegato, Andrea Schivazzappa, è il momento di riprendersi molte nazioni estere e di premere su nuove strategie distributive.


Arance rosse Oranfrizer, al via la prima esportazione verso la Cina

È partita la prima esportazione di arance rosse - Moro e Tarocco - dalla Sicilia verso Shangai. Si tratta del primo test logistico e di mercato.


Il nostro export agroalimentare è minacciato dal rischio credito?

Se lo è chiesto Atradius, leader nell’assicurazione del credito commerciale, fideiussioni e recupero crediti, che ha condotto una ricerca su insolvenze e ritardi di pagamento sui nostri principali mercati di sbocco. Ecco i risultati.


Rinaldo Franco: la forza della multicanalità

L'azienda milanese si distingue per la capacità di soddisfare, con molte migliaia di referenze, tutte le tipologie commerciali, specializzate e generaliste, grandi e piccole. Il segmento del petcare resta fondamentale, ma gli alimenti sfiorano, già oggi, il 18 per cento dei ricavi.


E' di nuovo il grana padano la Dop più consumata del 2018

Anche nel 2018 il Padano si conferma il prodotto a denominazione europea più consumato del mondo, con una quota record di 4.940.000 forme. Una tendenza positiva che trova riscontri anche nelle esportazioni che, nei primi 9 mesi dell’anno, fanno segnare un incremento del 5,4 per cento.


Prosecco Doc, sempre più frizzante in Italia e all'estero

Il 2018 si chiuderà con un +6% di vendite in volume, superando così la soglia dei 460 milioni di bottiglie, di cui il 75% destinato all’estero. I grandi Paesi consumatori, oltre all'Italia, sono, nell'ordine, la Gran Bretagna, gli Usa, la Germania e la Francia.


Terre Cevico corre in Italia e all'estero

Il consorzio ravennate presenta un fatturato consolidato di 164 milioni di euro e una produzione che, nell'ultimo anno, ha toccato 100 milioni di bottiglie. Oltre confine il tasso di crescita segna un ragguardevole 28 per cento.


Grana Padano a un soffio da 5 milioni di forme in soli 9 mesi

Nicola Cesare Baldrighi: "In termini di forme abbiamo raggiunto, nei primi 9 mesi, la quota record di 4.940.000 continuando a essere, in questo modo, il prodotto Dop più consumato del mondo. Particolarmente significativo è anche l'incremento, rispetto al 2017, delle forme 'Grana Padano Riserva' che cresce del 32 per ce...


Federalimentare: il severo discorso del neopresidente, Ivano Vacondio

Non un semplice manifesto in occasione dell'investitura, ma un monito forte per tutta l'economia del Paese, quello esposto da Ivano Vacondio, che sostituisce al vertice il collega, Luigi Scordamaglia. Per quanto il nostro food abbia spalle molto robuste, le incertezze e i rischi sono molti. Ecco quali.


Cultiva verso la leadership del bio di IV gamma

Una bellissima storia imprenditoriale quella dei fratelli Boscolo, che hanno ripreso l'attività del padre, produttore di radicchio di Chioggia, per trasformarla in un'azienda da 60 milioni di euro di fatturato consolidato e con una forte presenza nel mondo anglo-americano. Oggi il gruppo si candida a diventare il primo...


PerDormire risveglia il mercato del sonno con 170 monomarca

Centodieci negozi nel 2018, ma il gruppo pistoiese toccherà, entro il 2022, un totale di 170 punti di vendita tutti diretti. Una rincorsa eccezionale, per un settore che non è certo particolarmente dinamico. Paolo Luchi, Direttore commerciale, ci spiega quali sono i motivi dello sviluppo.


Prosciutto di Parma: la Cina è vicina

Il Parma è la terza Dop nazionale per esportazioni. I flussi sono diretti in tutto il mondo: in Europa, Nordamerica e Asia. Il bacino con le maggiori prospettive di sviluppo è quello orientale, dove il Consorzio ha intensificato le strategie di penetrazione, per salire a un 50 per cento di fatturato estero. La parola a...


Fratelli Polli entra in Elite e prevede una crescita del 60 per cento

Manuela Polli: "Nei prossimi anni vogliamo diventare il più grande produttore italiano di conserve e sughi vegetali, con un giro d’affari superiore del 60% entro il 2021 rispetto al 2018, grazie al lavoro che svolgeranno le 3 filiali commerciali europee".