Nonno Nanni, azienda italiana specializzata nella produzione di formaggi freschi, BNL e Ifitalia - società di factoring del Gruppo BNP Paribas in Italia - stringono un accordo di collaborazione per offrire supporto finanziario alla filiera degli allevatori.

Con il programma “Progetto filiera”, Nonno Nanni aderisce all’iniziativa di reverse factoring di BNL e Ifitalia, una soluzione finanziaria che permette di anticipare il pagamento delle fatture nello specifico ai propri conferenti latte, cosicché possano proseguire l’attività produttiva e distributiva con maggior tranquillità e sicurezza economica. Ciò diventa ancor più utile in un contesto economico ancora difficile, per contribuire al rilancio delle aziende.

Non solo, la realtà casearia di Treviso ha creato una linea di credito alla quale possono accedere i propri allevatori “virtuosi” ed è l’unica azienda ad aver scelto di accollarsi anche gli interessi passivi.

La partnership tra le realtà coinvolte consentirà di alimentare, quindi, un circuito virtuoso su una cinquantina di allevatori che potranno usufruire di questa soluzione finanziaria per investimenti strutturali e di processo. Il programma prevede una durata biennale, al termine del quale, verrà effettuata una nuova valutazione della filiera con l’intento, per Nonno Nanni, di rinnovare questo strumento.