Loading...
Aggiornato al: 16 Dicembre 2019 12:30
Notizia del Giorno
A Rimini parte la ventesima edizione di Ecomondo

Lorenzo Cagnoni, presidente di Ieg

Ecomondo di Rimini ai nastri di partenza oggi, 8 novembre. La rassegna della green economy e delle tecnologie in verde, giunta quest’anno al suo ventesimo compleanno, si protrarrà fino a venerdì 11. Al ventennale è dedicata la mosta ‘ExNovoMaterials’ che darà il giusto ritmo concettuale alle oltre 1.200 aziende espositrici ripartite su 16 padiglioni, uno spazio molto ampio per fare posto ad altre manifestazioni coincidenti: Key Energy, Key Wind, H2R Mobility for Sustainability e Condominio Eco.

‘ExNovoMaterials in the circular economy’ è anche il motivo conduttore e rappresenta la svolta in corso, quella che sta cambiando il modo di utilizzare la materia nel mondo industriale. Un viaggio che racconta potenzialità e applicazioni, mostrando un domani, che si spera il più vicino possibile, dove l’economia circolare può attingere a se stessa, riducendo automaticamente l’impatto del prelievo di risorse naturali.

Fra l’altro Ecomondo 2016, insieme alle fiere in contemporanea, è la prima manifestazione organizzata a Rimini da Ieg (Italian Exhibition Group), la nuova società nata dopo l’integrazione tra Rimini Fiera e Fiera di Vicenza.

La rassegna ospita, nelle due giornate inaugurali, gli Stati Generali della Green Economy, organizzati dal Consiglio Nazionale della Green Economy, composto da 64 associazioni di imprese green, in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente e il Ministero dello Sviluppo Economico e con il supporto tecnico della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, presieduta da Edo Ronchi.

La presentazione di apertura degli ‘Stati’ farà il punto sull’evoluzione della nostra economia verde e poi metterà l’accento sulla percezione della green economy italiana a livello internazionale, analizzata dal centro di ricerca Dual Citizen di Washington.

“Oggi – commenta Lorenzo Cagnoni, presidente di Ieg - lo scenario nuovo che si pone davanti ad Ecomondo, che è leader indiscusso a livello nazionale e al secondo posto in Europa, è il suo profilo di internazionalità. Dopo l’esperienza avviata in Brasile, con Ecomondo Brasil (4-6 ottobre 2016), mi attendo un’accelerazione dell’iter che porterà Ecomondo a uno sbarco in Cina nel 2017, grazie anche alla spinta data dall’integrazione con Fiera Vicenza”.

Italian Exhibition Group attende a Rimini oltre 100.000 visitatori, di cui almeno 11.000 dall’estero, e 500 buyer stranieri, che saranno protagonisti di 4.000 incontri già pianificati sulla piattaforma online.

08 Novembre 2016
Articoli Correlati