Rigamonti rinnova il suo impegno sullo sport e per il territorio valtellinese: il gruppo leader della produzione di bresaola - con 135 milioni di euro di fatturato nel 2020 (+7% sul 2019) - è anche quest’anno title sponsor del Valtellina Wine Trail, la spettacolare gara tra i vigneti e le cantine della zona che raduna 2500 trail runner da 19 Paesi per ripercorrere le tappe più belle del territorio di produzione vitivinicola valtellinese. Il trail, in programma il 20 novembre nella provincia di Sondrio, impegnerà atleti e appassionati sulle distanze di 42, 21 e 12 km tra i terrazzamenti di Nebbiolo, patrimonio Unesco, lungo le tappe d’elezione per la produzione del Valtellina Superiore ma anche di altri vini identitari della zona.

Il legame tra Rigamonti e il mondo dello sport non si ferma alla Wine Trail. Tra le iniziative supportate dal marchio valtellinese, anche la sponsorship del La Nuova Sondrio calcio, che va ad aggiungersi a quella del Brescia Calcio.

La sponsorizzazione di Valtellina Wine Trail, del La Nuova Sondrio Calcio e del Brescia Calcio sono solo alcune delle attività su cui Rigamonti è impegnato nel mondo dello Sport. Rigamonti è stato sponsor anche di Casa Italiana, il progetto di Fidal (Federazione italiana di atletica leggera) per i Campionati mondiali di atletica leggera a Doha2019, della Maratona delle Dolomiti (gara ciclistica di granfondo che attraversa il paesaggio dell’Alto Adige) e storico sponsor della Sportiva Sondrio, categorie giovanili del mini basket.

Tante proteine nobili, vitamine, sali minerali e pochi grassi. Questi i plus nutrizionali della bresaola della Valtellina Igp Rigamonti un alimento ideale per chi vuole mantenersi in forma senza rinunciare al gusto ma anche per chi fa sport. Grazie alla presenza di aminoacidi ramificati, necessari per “nutrire” anche le fibre muscolari, all’alto contenuto di proteine, vitamine e sali minerali, la bresaola della Valtellina Igp è considerata dai nutrizionisti uno degli alimenti ideali per gli sportivi ed è inserita nella top 5 degli alimenti immancabili nella dieta degli atleti. Merito della sua alta digeribilità, dell’alta presenza di proteine nobili rispetto agli altri affettati (33% contro il 24% del tacchino e il 19% del prosciutto cotto), degli aminoacidi essenziali e delle vitamine (B1, B6 e soprattutto B12). Consumata dopo l’attività sportiva invece è un valido alleato per soddisfare il fabbisogno proteico, grazie alla presenza di valina, leucina e isoleucina, gli aminoacidi ramificati e di tutti gli altri aminoacidi, essenziali e non, utili per “nutrire” le fibre muscolari. Inoltre, dopo la corsa la Bresaola è un vero e proprio integratore naturale, grazie ai preziosi sali minerali che apporta soprattutto ferro, zinco, fosforo e potassio, “amico dei muscoli” per eccellenza.

Con 135 mln di euro di fatturato netto nel 2020, il Gruppo Rigamonti è leader mondiale nella produzione di Bresaola. Un’impresa che ha saputo lanciare il fenomeno bresaola, portando il prodotto tipico della Valtellina sui mercati di tutto il mondo: dagli Emirati Arabi alla Svizzera al Regno Unito. Oggi l'azienda, di proprietà di JBS e con sede a Montagna in Valtellina, ha una distribuzione che copre 23 Paesi.