Lo sviluppo di una maggiore sensibilità nei confronti degli animali da compagnia, considerati sempre più spesso membri della famiglia, la crescente attenzione al loro benessere e l’abbandono dell’alimentazione casalinga per quella industriale, più pratica e completa, influenzano in modo positivo i mercati del petfood e del petcare, che si confermano solidi e dinamici. Secondo i dati presentati nel rapporto Assalco 2008, il giro d’affari in gdo nel 2007 ha infatti registrato un incremento del 4,1%, raggiungendo gli 840 milioni di euro, 105 dei quali relativi al petcare.

Segmento dominante del totale mercato, compreso il non food, resta quello del cibo per cani e gatti, con una quota a valore del 65% e un incremento del 5,1%. “Il maggior contributo giunge dagli alimenti secchi - aggiunge Marco Degregori, business unit pet care Mars Italia - e il mercato è sostenuto principalmente da prodotti di fascia premium e superpremium caratterizzati da elementi di servizio e innovazione”. Crescono anche gli umidi (3% per il cane e 3,7% per il gatto) e i fuori pasto (7,8%), che rappresentano ormai il 4% del totale petfood.

Secondo i dati Gfk Panel Services Italia (a.t. giugno 2008) sono 8,129 milioni le famiglie coinvolte nell’acquisto di cibi per gatti o per cani. Mentre oltre 5,3 milioni di famiglie acquistano mediamente 19,4 kg all’anno di umido per gatti, il secco, spesso considerato un complemento piuttosto che un alimento per il fabbisogno, raggiunge gli 11,4 kg con una penetrazione però di poco inferiore a quella del wet. Discorso diverso per il cane. Nonostante la maggiore penetrazione dell’umido, con il 22% delle famiglie rispetto alle 16,3 del secco, l’acquisto medio supera di poco i 15,2 kg all’anno mentre sfiora i 19 nel dry.

La parola chiave resta l’innovazione, “che oggi si sta sviluppando sempre di più nell’ambito di tre macro trend trasversali ed emergenti - spiega Lucio Scaratti, direttore generale Purina Sud Europa - quali scienza, con prodotti funzionali e scientificamente all’avanguardia dal punto di vista nutrizionale; natura, per una nutrizione in modo naturale; e gusto, per soddisfare anche in termini di raffinatezza e ricercatezza delle formule.

Le potenzialità del settore degli accessori sono invece particolarmente legate all’evoluzione delle grandi superfici, nelle quali risulta sempre più necessario garantire un assortimento completo. “L’incremento a valore in gdo nel 2008 si è riscontrato soprattutto nei prodotti di igiene, che hanno registrato +14% - commenta Dan Franco, titolare di Rinaldo Franco -, grazie a una maggiore propensione all’acquisto di referenze di qualità e più costose, con un aumento medio dei prezzi superiore al 9%”.

“Le criticità dipendono dalla difficoltà di divulgare una corretta informazione sui numerosi prodotti presenti nel mercato. Informazione che dai produttori deve arrivare ai consumatori attraverso i negozianti e i media”,  sostiene Mauro Landini, vice presidente Conagit, che a una specifica campagna promozionale e pubblicitaria sulle riviste trade affiancherà infatti diverse iniziative rivolte al consumatore finale.

Il mercato in gdo cresce anche grazie allo sviluppo delle private label, dove Effeffe si posiziona “come leader del segmento secco con una quota a volume di circa il 70% e un aumento nell’ultimo anno intorno al 15% - afferma Gianmarco Ferrari, direttore vendite e marketing di Effeffe -. La nostra strategia si basa essenzialmente sulla fornitura di un servizio completo ai clienti, dallo sviluppo della gamma alla realizzazione del prodotto fino alle soluzioni logistiche e promozionali più adeguate”. Nell’ultimo anno Effeffe ha lanciato una gamma di prodotti Soft&dry, con la quale ha vinto il premio innovazione alla fiera Marca 2008. Ma sono diverse le novità, sia di prodotto, con formulazioni orientate al wellness, che di packaging e di servizi di supporto alla vendita.  

Tra i leader del mercato troviamo Mars Italia, “che nel 2007 ha registrato una buona performance, guidata dal single serve gatto, in particolare KiteKat pouch e Sheba Tresor - aggiunge Marco Degregori, business unit pet care Mars Italia -. La quota di mercato ha raggiunto il 23,3%, quota che intendiamo rafforzare ulteriormente lavorando al consolidamento di Perfect Fit, la novità del 2007 per la quale sono già evidenti segnali di alto potenziale”.

Si tratta di una linea completa di prodotti studiati partendo dallo stile di vita e dalla personalità degli animali, in grado quindi di soddisfare i bisogni dei pet in base all’indole e all’età. “Anche per il 2008 punteremo al consolidamento dell’immagine e della presenza sul mercato dei diversi marchi, in particolare i brand Pedigree, Cesar, Whiskas, Sheba e Perfect Fit, con iniziative di comunicazione a 360° che prevedono campagne adv, crm e naturalmente forti supporti nei punti di vendita”, conclude Degregori.

Presenti in gdo con i marchi Gourmet, Friskies e Purina One, Purina ha registrato un trend di crescita superiore al 5% negli ultimi dodici mesi, “chiudendo con un fatturato 2007 di 350 milioni di euro e una quota di mercato petfood che ha consolidato la nostra leadership nel canale grocery del 33%, afferma Lucio Scaratti, direttore generale Purina Sud Europa. L’attività di innovazione e rinnovamento dei prodotti, grazie a un investimento a livello mondiale di circa 800 milioni di euro in R&S, coinvolge il 50% del portafoglio marchi di Purina ogni tre anni.

Tra le ultime novità presentate nel 2008 segnaliamo Purina One Natural Balance, con ingredienti naturali cotti al vapore per la nutrizione completa e bilanciata, Gourmet Les Marinades, filettini con carni o pesce appositamente marinati in salsa per ammorbidire i pezzettini, e quattro prodotti umido gatto monoporzione Purissimi Piaceri di Gourmet Diamant. Nel settore degli accessori le novità rispondono ai trend della scientificità e della funzionalità, come Purina One Shampoo per Pelli Sensibili e Shampoo Manti Bianchi, e della naturalità con ossi e snack naturali a marchio Friskies.

Da una prima fase di esclusivo posizionamento medio-alto risalente a un decennio fa, Rinaldo Franco - presente in gdo con il marchio Best Friend - ha diversificando nel tempo l’offerta adeguandosi al mercato che richiedeva qualità ma anche convenienza. “Non abbiamo comunque rinunciato alla fascia alta del mercato, proponendo sempre molte novità di tipo superpremium - aggiunge il titolare Dan Franco - come le linee griffate Disney e WarnerBros lanciate quest’anno e che comprendono mangiatoie, tovagliette, guinzaglieria, cuscineria, giochi col tema dei personaggi di Lilly&Il Vagabondo, Aristogatti, Pluto e Tom&Jerry .

Dopo il lancio dello scorso anno delle linee Lechat e Special Dog Life Therapy - patè con oltre l’80% di carne e l’aggiunta di erbe officinali ed estratti di frutta - Monge punta ora sulla gamma superpremium di Patè Monoproteici 100%. “Una novità assoluta che utilizza in ogni ricetta un solo tipo di carne, di alta qualità e prevalentemente italiana, particolarmente indicata nell’alimentazione di animali intolleranti ad altri tipi di carne - spiega Luciano Fassa, direttore generale di Monge - E’ un prodotto 100% natural-free, senza coloranti o conservanti, con la certificazione dell’assenza di glutine in ogni ricetta”. In vaschette da 100 grammi per il gatto e da 300 per il cane e nelle lattine da 400 con coperchio per entrambi, i Patè Monoproteici 100% sono disponibili in diversi gusti, dal coniglio al salmone, dal pollo al tonno fino al cervo, all’agnello e al tacchino.

Maggiore quantità di gusti e di prodotti dieta - finalizzati a un uso specifico per determinate fasce di età, razze e prevenzione e a supporto di patologie - anche per Migliorcane e Migliorgatto di Morando, presente anche nel premium con Zimavit. Nel segmento umido gatto l’azienda ha recentemente lanciato la gamma di monoporzione I Deliziosi, da 85 o 125 grammi, e la linea Deliziosi Light, con il 30% di grassi in meno rispetto alla gamma base. “Esistono due diverse formulazioni di prodotto - aggiunge la responsabile marketing Laura Morando - la Mousse, dal delicato impasto morbido al palato, e i Rustichelli, elaborati per il gatto che preferisce un patè rustico con pezzetti di carne dal sapore intenso”.

Si ispira alla tradizione alimentare italiana e ai principi della dieta mediterranea Crancy Italian Way Ricetta del Buon Appetito l’ultima linea per cani e gatti di Conagit. “Si tratta di un concetto innovativo e unico grazie al quale stiamo ottenendo numerosi consensi sia in Italia che all’estero - afferma Mauro Landini, vice presidente Conagit -: una linea di cibi specifici per cuccioli, cani sportivi, di taglia medio-piccola e medio-grande, adulti 8 anni e più, adulti poco movimento ecc., il tutto nei formati più adeguati”.

Punta sul lancio di nuovi prodotti, primi fra tutti i superpremium per cani e gatti a marchio [email protected] e la nuova linea di cioccolato per cani anche Vitakraft, “Continueremo a investire nello sviluppo di delle tecniche espositive con il progetto shop in shop che prevede l’utilizzazione di strutture di nostra creazione chiamate pet’s corner”, conclude Roberto Poponcini, responsabile vendite gd  Vitakraft Italia.