Loading...
Aggiornato al: 05 Dicembre 2019 17:30
Finanza
Anche in Italia Bc Partners entra nel business delle cliniche veterinarie

In Italia le cliniche veterinarie sono uno dei business del futuro, visto che la popolazione dei pet eguaglia quella umana: secondo il Rapporto Assalco-Zoomark 2019 nelle nostre famiglie ci sono oltre 60 milioni di animali da compagnia, fra i quali 7 milioni di cani e 7,3 milioni di gatti.

Una ricerca di Federconsumatori, relativa solo alle ultime due razze, parla di costi annui di mantenimento che vanno da 1.000 a oltre 2.000 euro, in funzione della taglia e dell’età.

E’ molto indicativo dei trend anche il fatto che il gruppo milanese Ca’ Zampa, specialista italiano del settore, stia creando il proprio network di cliniche veterinarie a partire dai centri commerciali: Bennet Brugherio (Monza Brianza), Porte di Mestre e Città Fiera di Udine.

Così VetPartners, focalizzata sulla cura degli animali e controllata, dal 2018, dal colosso internazionale del private equity, BC Partners, ha rilevato tre cliniche veterinarie, annunciando l’intenzione di espandersi ulteriormente nel nostro Paese, grazie ad altre 3 acquisizioni, per creare una vera piattaforma specializzata.

A passare di mano sono, per la precisione, l’Ospedale degli Animali di Ferrara, Vet Hospital H24 di Firenze e l’Ospedale Veterinario Dott. Peressotti di Parma.

Contestualmente la nuova proprietà ha nominato direttore generale, per il nostro Paese, David Giraldi, medico veterinario e comproprietario della struttura parmense.

Conferma Jo Malone, amministratore delegato di VetPartners: “Da tempo eravamo alla ricerca di uno sbocco sul mercato italiano e finalmente stiamo creando una piattaforma in vista di una crescita ulteriore. Abbiamo formato una nuova società, italiana e guidata da un veterinario e collega italiano, che agirà in autonomia per creare la propria squadra scientifica e manageriale”.

Il gruppo inglese, che si occupa della salute di piccoli animali, razze equine e animali da fattoria attraverso 400 insediamenti nel Regno Unito (di cui 128 cliniche), punta ora a rilevare altre strutture di cura in Francia, Germania e Olanda.

Leggi anche: Animali domestici, quanto ci costano?

18 Novembre 2019
Articoli Correlati