Il primo quotidiano sulla GDO

Aggiornato al 04 Aprile 2020 - ore 16:00

MERCATI

Detergenti bucato, il mercato non sorride

Prosegue il periodo poco soddisfacente per il comparto, che nel corso dell’anno mostra un calo a valore e una sostanziale stabilità a volume. A registrare le performance migliori sono i detersivi liquidi, che crescono sia nel fatturato che nelle quantità.


Succhi e nettari tornano a crescere

Dopo un 2016 chiuso con segno negativo, il comparto registra – nei primi mesi di quest’anno – una ripresa delle vendite sia a volume che a valore. A trainare il mercato sono soprattutto i prodotti funzionali.


Snack dolci? Sì ma (soprattutto) salutistici

Prosegue il successo del comparto, che vede un aumento delle vendite sia a valore che a volume. Particolarmente performante il segmento degli snack dolci a base di frutta, cresciuto a doppia cifra.


Formaggi: il mercato tiene grazie a export e salutistico

Nell’anno terminante a maggio 2017, il mercato dei formaggi cresce leggermente sia a volume (+0,3% vs AP) che a valore (0,6% vs AP), registrando un fatturato superiore a 1 miliardo di euro.


Oral care tra luci e ombre

Il mercato dell’igiene orale cresce a volume e resta pressoché stabile a valore (con una leggera flessione). A trainare il comparto sono gli sbiancanti (cresciuti a doppia cifra), mentre il calo più evidente ha interessato il segmento degli spazzolini a batteria.


Panni e spugne: il mercato non splende

Nell’anno terminante ad aprile 2017 il mercato accessori pulizia casa composto da panni pulizia casa, panni pavimenti e spugne vale 170 milioni di € e pesa il 3,1% nel mondo cura casa. Il trend di decrescita si registra sia in termini di fatturato che di volumi.


Crescita record per la frutta secca

Il comparto gode di ottima salute, registrando nei primi mesi di quest'anno risultati positivi - sia a valore che a volume - e riprendendo il trend in crescita già mostrato a fine 2016. Le vendite sono trainate soprattutto dalle performance soddisfacenti della frutta secca sgusciata e della frutta essiccata.


Crudo, cotto e mortadella aspettano tempi migliori

Nell’anno terminante a febbraio 2017 la categoria del cotto chiude l’anno con trend negativi sia a volume (-1,4%) che a valore (-2,0%). Il Crudo, che rappresenta il secondo segmento del mercato Salumi di cui veicola il 21,4% del fatturato, registra un trend negativo a volume(-1,5%), mentre si evidenzia un andamento sta...


Surgelati: il comparto è stabile

All’interno di un mercato alimentare che stenta ancora a crescere, il segmento dei surgelati registra un andamento sostanzialmente stabile, caratterizzato da un leggero aumento a valore e un lieve calo a volume.


Carni: l’influenza dei trend etico-salutistici pesa sui volumi

A fronte di una diminuzione di circa un punto percentuale generico nella spesa alimentare Italiana, i consumi legati alle carni e ai derivati segnano nel 2016 un netto crollo rispetto al 2015. Aumenta la produzione di pollo e tacchino e tengono le importazioni di qualità.


Acqua minerale: una crescita “naturale”

Nel corso del 2016 il mercato cresce sia a valore che a volume di quasi un punto percentuale. Sorride soprattutto il segmento dell’acqua naturale, mentre tra i formati si conferma il successo di quelli piccoli e di servizio, adatti al consumo fuori casa.


Conserve vegetali: il mercato registra una sostanziale stabilità

Il mercato delle conserve vegetali nell’anno terminante a dicembre 2016, ha realizzato vendite a volume pari a circa 179.600 tonnellate generando un fatturato di poco superiore ai 560 milioni di euro.


Cura casa, il mercato non “splende”

Il 2016 non è stato un anno positivo per il comparto, con una flessione che ha interessato in generale tutte le macro categorie. Tra i vari format distributivi si registrano le buone performance di discount e specializzati.


Uova a tutto bio

Il comparto - che nel corso del 2016 è rimasto sostanzialmente stabile (+0,5% a volume e -0,04% a valore, dati IRI) - è trainato principalmente dal segmento biologico e dall’allevamento all’aperto.