Il primo quotidiano sulla GDO

Aggiornato al 27 Febbraio 2020 - ore 17:30

NOTIZIA DEL GIORNO

Gdo e Idm sempre più ai ferri corti

Alla faccia delle relazioni cordiali e costruttive. I rapporti tra industria di marca e Gdo non potrebbero essere più tesi in questo periodo. Alle annose problematiche relative agli aspetti contrattuali e “contributivi”, si sono aggiunte le esasperazioni sui listini di molte categorie dovute al calo dei consumi e agli ...


Una maxialleanza raggruppera' le fiere italiane?

Riusciranno nel loro intento i promotori del progetto? Alcuni enti fieristici stanno riflettendo sulla propria adesione, ma certamente il sistema e' molto diviso e prevalgono spesso interessi localistici, campanilismi e vecchie ruggini. Staremo a vedere.


Dubbi a Torino sulle caraffe filtranti. Attenzione all'acqua

Dalla perizia emerge che l'acqua filtrata da tre caraffe prese in esame (quelle citate nell’esposto e cioè la tedesca Brita, leader del settore, quella di Auchan prodotta da Laica e quella della Coop a marchio Viviverde di cui la stessa Brita è fornitore) pur promettendo di eliminare sostanze nocive come calcare, metal...


BC Partners infine conquista Gruppo Coin tramite Icon

Completata l'operazione, entro l'estate, la valorizzazione complessiva dell'equity della società veneta sara' pari a 930 milioni di euro. Ieri la controllante, Financière Tintoretto, ha sottoscritto un accordo vincolante con Icon, una newco controllata da fondi gestiti da BC Partners.


Liberalizzazioni, l'Fmi vuol dire la sua

A metter mano sulla questione sarà direttamente il Fondo monetario internazionale che, dopo aver lasciato fare per molti anni in nome della deregulation, parrebbe ora ritenere opportuna un’inversione di tendenza con l’applicazione di vincoli e controlli che attenuino il rischio di un’altra fase recessiva.


Tuttofood apre le porte ai buyer internazionali

Per l’edizione 2011, sono attesi i buyer delle più importanti catene della gdo internazionale e nazionale, grossisti, importatori, esercenti e ristoratori. Uomini d’affari che arrivano dai quattro angoli della terra e cercano i real italian food.


La maison Cardin e' in vendita, ma la cifra e' eccessiva

Gia' nel 2002 erano stati chiesti al mercato 500 milioni di euro, un valore che pero' non aveva trovato pretendenti. In seguito due societa' cinesi avevano rilevato dalla maison un portafoglio pari a 32 licenze.


Ticket Restaurant interviene sui buoni pasto

Nel corso dell’audizione del 9 febbraio 2011 sono intervenute le principali società emettitrici e le associazioni rappresentative degli esercizi pubblici. In quel contesto sono stati raccolti tutti i contributi e le proposte delle controparti, e ci si aspetta una segnalazione al Parlamento che possa portare ad una rego...


I tailandesi offrono duecentocinquanta milioni per Rinascente

Dopo mesi di un lungo e snervante braccio di ferro tra la cordata italo-francese e quella orientale, arriva un'offerta superiore alle previsioni che sembra accontentare i maggiori azionisti. Una somma che a suo tempo persino Maurizio Borletti aveva gia' definito come "soglia accettabile".


Non c'e' crisi nella ciotola di Fido

I dati di SymphonyIri dimostrano che a tirare la volata e' soprattutto la gdo, che ha ormai raggiunto una quota di mercato del 61%, con un tasso di crescita a valore del 3,6% e a volume dell'1,1%. Si conferma importante in prospettiva il segmento degli snack and treats.


Bis per Carrefour City Café

Carrefour ci crede. A poco più di quattro mesi di distanza dall'inaugurazione del suo primo Carrefour City Café a Bordeaux, il retailer transalpino ne ha aperto ieri un secondo nel cuore di Parigi. L'innovativo format, dedicato a soddisfare le esigenze di ristorazione veloce di città, sembra dunque funzionare.


Primo maggio: riparte la roulette dei negozi aperti

Confcommercio e Confesercenti invitano a non fare polemiche ideologiche e sottolineano le nuove esigenze di un consumatore ormai abituato a fare acquisti anche, e forse soprattutto, durante le giornate festive. Del resto il si' sarebbe anche una forma di risposta positiva al clima di generalizzata recessione che invest...


Lactalis si berra' Parmalat?

Lactalis offre 2,6 euro per azione ed e' disposta ad arrivare a pagare un totale di 3,4 miliardi di euro, per fondare un colosso mondiale del lattiero caseario con un giro di affari di 14 miliardi di euro. Intanto Consob chiede chiarimenti sui conti del possibile acquirente.


Eataly attracca a Genova porto antico

Il gruppo vanta attualmente 11 negozi, in Italia, Stati Uniti e Giappone. Il punto di vendita appena aperto parte da un investimento di circa 3 milioni di euro e dà lavoro a 70 addetti. Ancora top secret l'inaugruazione del punto di vendita di Milano.