Loading...
Aggiornato al: 21 Maggio 2018 07:01
Spot News
Granoro: pasta italiana di qualità

Il Pastificio Granoro è oggi una tra le più importanti realtà produttive italiane nel settore della pasta secca di semola di grano duro, prodotta in oltre 150 formati diversi che hanno conquistato 180 nazioni tra cui Giappone, USA, Sud America, Australia, Cina.

Granoro ha promosso e incentivato concretamente la valorizzazione del proprio territorio e della sua Puglia, ideando nel 2012 la linea “Dedicato”, pensata per promuovere i prodotti agricoli coltivati nel Tavoliere e al tempo stesso rafforzare i rapporti tra agricoltori e consumatori, promuovendo la sostenibilità agricola.

La linea “Dedicato” aggrega oggi più di 140 piccoli produttori; produce circa 100.000 quintali di grano duro di qualità totalmente ottenuto in Puglia, da cui sviluppa circa 70.000 quintali di semola, e circa 50.000 quintali di pasta.

Granoro intende investire ancora di più nell’agricoltura italiana, rivalutando le produzioni di grani antichi come le varietà Saragolle Antiche (in sperimentazione nella propria filiera Dedicato 100% Puglia) e la varietà “Senatore Cappelli”. Per quest’ultima Granoro ha sottoscritto un importante contratto di filiera con la SIS (Società Italiana Sementi) grazie al quale potrà garantire nella propria produzione di pasta Bio Granoro da varietà Cappelli, sia la provenienza che l’identità in purezza. Alla rivalutazione dei grani antichi si associa anche una nuova linea: la Specialità alimentare di Farro Integrale BioGranoro, prodotta con sfarinato integrale di Farro ottenuto dalla macinazione dei chicchi interi. Una procedura che permette di conservare tutte le proprietà nutrizionali del prodotto integrale. La varietà di Farro utilizzata (Dicocco) è ottenuta da agricoltura biologica italiana, secondo un metodo di produzione che ammette solo l’impiego di sostanze naturali ed esclude l’utilizzo di pesticidi e concimi chimici. Questa specialità alimentare, dunque, porta sulla nostra tavola il gusto di una millenaria storia, facendocene rivivere, con un piccolo assaggio, il sapore della semplicità.

11 Maggio 2018
Articoli Correlati