Loading...
Aggiornato al: 25 Aprile 2019 16:00
Finanza
SicilConad e Conad Sicilia si concentrano

Con lo svolgimento a Enna, il 4 settembre, del primo Consiglio di amministrazione congiunto è diventata ufficiale la fusione tra Conad Sicilia di Modica (Ragusa) e SicilConad Mercurio di Palermo da perfezionare entro marzo 2016. Per meglio dire tutto passerà sotto l'egida dei palermitani, dando vita a un gruppo distributivo da 850 milioni di fatturato, con circa 400 negozi, leader in Regione.

L’operazione è coerente con l’insediamento del salernitano Natale Lia come nuovo direttore generale di SicilConad: il cinquantunenne top manager, infatti, ha lavorato alacremente sul progetto e spettava a lui condurlo in porto, in quanto 'uomo simbolo' dell’unificazione.

Il gruppo è presente nelle provincie di Ragusa, Palermo, Trapani, Catania, Messina, Siracusa, Enna, Agrigento, con quote di mercato variabili fra il 26% del trapanese e il 10% del catanese.

Conad Sicilia ha 161 soci, 189 punti di vendita, circa 300 milioni di fatturato e opera anche a Malta.

SicilConad Mercurio, che ha una configurazione meno cooperativistica e più manageriale, fattura 545 milioni, ha 100 soci e 207 negozi.

A Malta Conad Sicilia ha esportato il modello imprenditoriale cooperativo associando un imprenditore locale, proprietario di una catena di 8 punti vendita, dislocati nelle principali città del Paese.

La rete maltese occupa una superficie complessiva di 8.000 mq e lavora con un centro di distribuzione, di 2.000 mq, a Birchircara.

Gruppo Conad associa 8 grandi cooperative per 2.722 dettaglianti. E’ il secondo distributore nazionale, dopo Coop, con un fatturato di 11,7 miliardi di euro, una rete di 3.015 punti di vendita e 47.382 addetti.

14 Settembre 2015
Articoli Correlati