Loading...
Aggiornato al: 19 Aprile 2018 17:30
Estero
Ikea: 6000 mq nel cuore di Parigi

Jesper Brodin

Gli acquisti di vicinato trionfano e la popolazione mondiale è sempre più concentrata nelle grandi città. Così Ikea si avvicina alla gente e consolida la propria strategia per i centri storici.

Lo ha ribadito, in un’intervista a Bloomberg, l’amministratore delegato del gruppo, Jesper Brodin: “Nei prossimi tre anni, anche se il nostro focus rimarrà sulla convenienza, cambieremo l’approccio al cliente. Dobbiamo riflettere attentamente sulle nuove location e investire parecchio sulle grandi città”.

Il programma, che affianca la crescita della piattaforma online del colosso dei mobili in kit, prevede, come prima tappa, Parigi. Nella Ville Lumière Ikea si è aggiudicata un spazio di 6.000 mq totali - 5.000 di superficie commerciale - nella galleria La Madeleine, ex Trois Quartiers. L'apertura è prevista entro l'estate del 2019.

Ubicato, appunto, in Boulevard de La Madeleine, vicino al teatro dell’Opéra, il complesso vanta 17.300 m2 di superficie commerciale e una quindicina di insegne, fra le quali Yves Saint Laurent, Ralph Lauren, Marionnaud, Decathlon, più un grande magazzino targato C&A.

Per Ikea non si tratta di una novità assoluta. Già nel 2014 il gruppo svedese ha inaugurato il city store di Amburgo, nel distretto occidentale di Altona, su 8 piani per una superficie totale di 18.000 mq.

Sul versante dei temporary gli italiani ricorderanno che Ikea, in concomitanza con Expo 2015, ha gestito con successo, per ben 6 mesi, il negozio di Via Vigevano, di 1.400 mq. L’esperienza si è poi ripetuta, nel 2017, a Roma, in Piazza San Silvestro, dove un Ikea di 400 mq ha tenuto banco dal 27 aprile al 6 gennaio 2018.

Sempre a Roma, il 27 luglio 2016, Ikea ha dato il via al suo Pick-up & Order Point, all’interno della galleria Auchan di Collatina, un opening che ha fatto seguito al primo pick up di Cagliari, battezzato a fine giugno.

Ora la linea di sviluppo nei grandi nuclei urbani, attraverso negozi decisamente più piccoli di quello amburghese, si fa però molto più decisa e porterà nel 2019-2020, a insediamenti permanenti anche a Londra, Copenaghen e nel Sud Est asiatico, a partire da Tailandia, Filippine e Vietnam.


Aggiornato il 17 aprile 2018

16 Aprile 2018
Articoli Correlati