Loading...
Aggiornato al: 09 Dicembre 2018 16:00
Real Estate
Emilia District: 170 insegne entro l'autunno 2019

Sonae Sierra e Impresa Pizzarotti - gruppo internazionale che opera in diversi settori come le infrastrutture, l'energia, l'edilizia e l'immobiliare - precisano gli obiettivi strategici della joint venture paritetica per lo sviluppo del nuovo shopping district di Parma, in apertura per l’autunno 2019.

La location, ubicata a nord della città, in un lotto ‘strategico’, in quanto adiacente al polo fieristico, prevede la riqualificazione urbanistica dell’ex area Salvarani, ed è facilmente accessibile con il trasporto privato, in particolare, dall’autostrada A1 Milano-Bologna.

Il progetto, realizzato dai soci anche per gli aspetti architettonici, si sviluppa su un’area totale di 300.000 mq, con una Gla complessiva di 74.000 mq.

Prevede 170 insegne ed è composto da un centro commerciale su più livelli di 53.000 mq e da un retail park di 21.000 mq, entrambi circondati da ampi spazi verdi a uso pubblico e con 5.100 posti auto, di cui 1.600 in parcheggio multipiano.

L’investimento complessivo è di 200 milioni di euro, finanziato in parte da un pool di banche guidato da UniCredit, come banca agente, insieme a Banca Imi e Banco Bpm.

Il complesso si colloca in un bacino di utenza interregionale con oltre 700.000 abitanti nei 45 minuti e la commercializzazione, affidata a CBRE Italia, ha già superato il 30% della superficie, con primari brand nazionali e internazionali.

L’intero progetto è realizzato ponendo grande attenzione all’ambiente, grazie al rispetto delle procedure previste dalla certificazione internazionale Leed Gold e ai consumi energetici degli edifici, che sono in classe A.

Tra le insegne previste l’intera scuderia di Gruppo Inditex (Stradivarius, Oysho, Zara, Zara Home, Pull & Bear, Bershka), tre marchi di Gruppo Calzedonia (Calzedonia, Intimissimi, Tezenis), Euronics, Pittarosso, Game 7 (abbigliamento sportivo) e un superstore Conad di 4.900 metri quadrati.

Non mancheranno, ovviamente, gli spazi di intrattenimento, come un cinema Starplex, con 6 sale per 1.290 posti totali, nonché un’ampia food court posizionata al primo piano e direttamente collegata all’area cinema.

Spiega Marco Pellizzari, managing director development di Sonae Sierra Italia: “Lo shopping district parmense è un ulteriore tassello nel processo di crescita della società ed è in linea con il posizionamento e le strategie del nostro gruppo, che ha come obiettivo di realizzare prodotti adeguati al mercato degli investitori immobiliari, con progetti di qualità nelle geografie più interessanti. Il nuovo complesso genererà valore per il territorio e restituirà alla comunità locale un’importante area dismessa, con una nuova e attrattiva destinazione”

Precisa Michele Pizzarotti, vicepresidente di Impresa Pizzarotti: “Il progetto si concretizza dopo anni di impegno spesi per lo sviluppo di un’area che viene trasformata da ex stabilimento industriale a nuovo polo di attrazione e aggregazione. È molto importante sottolineare che l’intervento non comporta nessun consumo di suolo, in quanto l’intero lotto era precedentemente occupato dai fabbricati e dai piazzali di Salvarani, e ora viene riqualificato con l’inserimento di aree verdi e per il tempo libero. Riteniamo che si tratti di una grande opportunità per il Comune e per la città, sia considerando il contributo diretto che gli attuatori sono chiamati a versare (circa 10 milioni di euro in oneri di concessione oltre a 20 milioni in opere pubbliche, in parte già realizzate), sia per gli effetti indiretti in termini di occupazione e attrattività. Non dimentichiamoci che questo centro sarà uno dei più grandi del nord Italia, e si proporrà a un bacino di utenza di livello interregionale, con un’offerta tipicamente extra-cittadina”.

28 Maggio 2018
Articoli Correlati