Loading...
Aggiornato al: 29 Marzo 2017 17:00
Finanza
Salmoiraghi & Viganò: ottime cifre sotto la lente

Il gruppo Salmoiraghi & Viganò, leader nell’ottica con 429 punti di vendita sotto insegna omonima (300 negozi) e con il marchio VistaSì (129), annuncia ottimi risultati nell’esercizio 2015-2016, chiuso il 30 settembre. Le vendite sono salite del 12,5% e il fatturato complessivo ha superato 213 milioni di euro, con un utile netto di 23 milioni (+300 per cento). L’Ebitda è pari a 39 milioni (+80).

“Questi risultati costituiscono la migliore performance di sempre – si legge in una nota - sia in termini di vendite che di redditività e sono il frutto del grande e costante impegno del management e dei collaboratori di tutta l’azienda. Per il terzo anno consecutivo il gruppo, a parità di perimetro, ha registrato un incremento dei ricavi di oltre il 10%, che l’ha portato a consolidare la propria leadership nel mercato italiano. A questo si aggiunge un valore del margine operativo lordo all’apice del comparto del retail ottico”.

Le performance sono state trainate dall’andamento molto positivo del segmento vista, che ha registrato un incremento del 16,3% rispetto all’anno precedente.

L’elevata generazione di cassa (oltre 27 milioni) e l’aumento dell’utile trovano ulteriori motivazioni in una strategia che ha privilegiato un posizionamento aziendale incentrato sulla soddisfazione del ‘benessere visivo’ della clientela.

Gli elementi cardine sono l’alto standard di servizio (28.000 ore di formazione erogate nell’esercizio), l’incremento delle attività di comunicazione e sensibilizzazione a sostegno della protezione e della prevenzione dei problemi visivi e l’ampliarsi della proposta delle lenti oftalmiche e lenti a contatto a marchio Lenti Salmoiraghi, per le quali è stato inaugurato, nel 2016 un sito dedicato.

Inoltre il Centro Studi Salmoiraghi & Viganò ha ulteriormente rafforzato i rapporti con la classe medico-oculistica e con i principali stakeholder presenti nel bacino di attrazione dei singoli negozi.

S&V, che ha festeggiato quest’anno un secolo e mezzo, ha aperto nell’ultimo esercizio, 16 nuovi negozi diretti, ha razionalizzato il canale franchising e aggiornato la rete.

Nel mese di novembre il controllo è passato al 100% a Luxottica, che è salita al 100% del capitale dal precedente 36 per cento, acquisito nel 2012. L’operazione, già prevista dagli accordi stipulati 4 anni fa, verrà perfezionata entro il primo trimestre del 2017.

06 Dicembre 2016
Articoli Correlati