Loading...
Aggiornato al: 30 Giugno 2015 19:19
Normative
Stop di Bruxelles all’uso delle gabbie non modificate per le galline ovaiole
Dal 1° gennaio di quest’anno è entrato in vigore il divieto della Commissione europea all’uso di gabbie non modificate per le galline ovaiole. Nella fattispecie, la nuova normativa prevede che gli stati membri ritirino progressivamente tale tipologia di gabbia affinché venga sostituita con soluzioni più adatte a soddisfare i bisogni biologici e comportamentali degli animali.

Le gabbie non modificate, infatti, danno alle galline un minore spazio vitale rispetto a quelle modificate e sono prive di strutture, come per esempio un nido; va da sé che un metodo di allevamento di questo genere non garantisce benessere agli animali ed è, anzi, ben lontano dal riprodurre l’habitat naturale delle ovaiole.

Per questa ragione, la nuova normativa invita appunto all’introduzione di sistemi di allevamento che consentano agli animali di vivere in un contesto che, se non può essere in tutto e per tutto equivalente a quello originale, vi si avvicini considerevolmente.

Ciascun paese è tenuto a far rispettare tale regolamento: se così non fosse, l’Ue è pronta a prendere provvedimenti. Il servizio ispettivo europeo preposto, del resto, si è attivato sin dal mese di gennaio per verificare che la regola venisse applicata correttamente, attraverso visite ad hoc nei paesi membri.

Ricordiamo, peraltro, che Bruxelles ha messo a disposizione degli stati anche dei finanziamenti atti a migliorare i sistemi di allevamento delle galline ovaiole: un incentivo in più per fare rispettare la nuova normativa.
21 Febbraio 2012
Articoli Correlati
Ogm: i prodotti alimentari in Italia rispettano i requisiti
L’attività di monitoraggio effettuata nel corso del 2014 dal Ministero della Salute su 791 campioni di Ogm prelevati sul territorio nel settore alimenti non ha rilevato alcuna non conformità.
Job tips: istruzioni per trovare il lavoro più adatto a sé
Tante indicazioni pratiche su come approcciare il maggior punto interrogativo della nostra epoca: il lavoro.
In arrivo nuova normativa per le classi energetiche
A partire dal 1 luglio 2015 il settore della classificazione energetica verrà in parte rivoluzionato da alcuni cambiamenti inseriti in Gazzetta Ufficiale e quindi legge.
Crisi: le imprese che l’hanno superata con successo
Il volume presentato da DM mostra alcuni esempi di imprese che sono riuscite a uscire dalla crisi grazie a un approccio coraggioso verso il cambiamento.
Leadership in un futuro che emerge
Il testo presenta le pratiche per la costruzione di una nuova economia più resistente, intenzionale, inclusiva e consapevole.
Carte di credito, ecco che cosa cambia con il regolamento Ue
Secondo la Commissione, dal prossimo 9 dicembre saranno eliminati costi nascosti per 6 miliardi l'anno ma i consumatori sono scettici.
Smart Future. Didattica, media digitali e inclusione
l testo mette a disposizione di educatori e insegnanti una sperimentazione sul campo che diventa un autentico manuale per i docenti che intendano utilizzare tali risorse nel loro lavoro quotidiano.