Loading...
Aggiornato al: 03 Luglio 2015 09:30
Libreria
L’innovazione nella supply chain aumenta la competitività aziendale
Come ci sentiamo ripetere ormai da diverso tempo, l’Italia deve tornare ad essere maggiormente competitiva sui mercati internazionali, rafforzando il primato delle produzioni del Made in Italy.  Affinché il valore dei nostri brand e la qualità dei prodotti abbiano maggior peso all’estero, è necessario però investire anche in innovazione dei processi di business.



E’ questa la tesi centrale di “Supply chain management e made in Italy”, volume che documenta il contributo delle attività di supply chain management alla competitività delle aziende e identifica le aree di innovazione nei processi di Scm (Supply chain management) in grado di sostenere il differenziale competitivo basato sui tradizionali elementi di riconoscibilità e qualità.


Per illustrare l’importanza e le potenzialità delle operazioni di Scm, il libro descrive nove casi aziendali espressione dell’eccellenza italiana: Barilla, Granarolo, Lavazza, B&B Italia, Elica, Poltrona Frau Group, Loro Piana, Luxottica, Piquadro. Come emerge in modo univoco dai casi esaminati, l’adozione di prassi di integrazione dei processi e lo sviluppo di logiche di collaborazione con gli attori a monte e a valle della supply chain consente di consolidare in misura significativa la competitività aziendale.

Infatti lo sviluppo di relazioni inter-organizzative  - finalizzato alla ricerca non solo di razionalizzazioni operative di breve termine, ma anche di soluzioni innovative per favorire la riorganizzazione delle modalità di gestione dei processi - permette di conseguire miglioramenti sensibili sul fronte delle prestazioni sia di carattere economico-finanziario sia di natura operativa.



Dunque, perché l’industria italiana possa ritornare a crescere, le imprese devono lavorare congiuntamente su tre aspetti: brand, qualità di prodotto, organizzazione dei processi di supply chain management.

Supply chain management e made in Italy
Di Egea
Raffaele Secchi
312 pagine
33 euro
26 Marzo 2012
Articoli Correlati
Ogm: i prodotti alimentari in Italia rispettano i requisiti
L’attività di monitoraggio effettuata nel corso del 2014 dal Ministero della Salute su 791 campioni di Ogm prelevati sul territorio nel settore alimenti non ha rilevato alcuna non conformità.
Job tips: istruzioni per trovare il lavoro più adatto a sé
Tante indicazioni pratiche su come approcciare il maggior punto interrogativo della nostra epoca: il lavoro.
In arrivo nuova normativa per le classi energetiche
A partire dal 1 luglio 2015 il settore della classificazione energetica verrà in parte rivoluzionato da alcuni cambiamenti inseriti in Gazzetta Ufficiale e quindi legge.
Crisi: le imprese che l’hanno superata con successo
Il volume presentato da DM mostra alcuni esempi di imprese che sono riuscite a uscire dalla crisi grazie a un approccio coraggioso verso il cambiamento.
Leadership in un futuro che emerge
Il testo presenta le pratiche per la costruzione di una nuova economia più resistente, intenzionale, inclusiva e consapevole.
Carte di credito, ecco che cosa cambia con il regolamento Ue
Secondo la Commissione, dal prossimo 9 dicembre saranno eliminati costi nascosti per 6 miliardi l'anno ma i consumatori sono scettici.
Smart Future. Didattica, media digitali e inclusione
l testo mette a disposizione di educatori e insegnanti una sperimentazione sul campo che diventa un autentico manuale per i docenti che intendano utilizzare tali risorse nel loro lavoro quotidiano.