Loading...
Aggiornato al: 22 Maggio 2015 20:24
Speciali
La lunga strada verso la filiera integrata
Maggiore flessibilità, un’informazione sempre accessibile in tempo reale e supporto nella gestione dei processi: questo chiedono i clienti agli operatori della logistica. La faccenda è un po’ più complicata dato che mentre la globalizzazione ha reso la filiera più lunga e complessa, con i centri di produzione sempre più lontani dagli snodi del consumo, i passaggi e gli attori della filiera stessa si parlano poco e male. Le materie prime si vanno ad acquistare dove costano  meno, ma per abbattere i costi si allungano i tempi e si va facilmente in stock over o si arriva sugli scaffali della Gdo con un prodotto che il mercato non vuole più. La visibilità dei passaggi e la corretta gestione delle informazioni dal produttore al magazzino fino al punto di vendita sono allora le uniche possibilità di abbattere il coefficiente di rischio e passano entrambe per il Web, i software ad hoc e tre diversi tipi di tecnologia: RFID, vocale e Imaging. Automazione e risparmio energetico stanno guidando nel frattempo l’evoluzione di pallet, cassette, imballaggi e carrelli elevatori: poche grandi novità di formato, molti sviluppi sul piano della gestione. Ma le due grandi chiavi di volta per abbattere costi, tempi, impatto ambientale sono la ricerca di sinergie nei trasporti e l’implementazione delle tecnologie già esistenti. Seguendo magari l’Europa sulla strada dell’intermodalità. Abbiamo chiesto alle aziende che curano i vari passaggi di questa complessa catena quali sono le criticità e le prospettive della logistica italiana Le loro risposte nelle sezioni che seguono.

A cura di Francesca Tozzi
18 Novembre 2010
Articoli Correlati
Rifiuti, in vigore dal primo giugno le regole Ue
Termina il problematico periodo iniziato per le imprese lo scorso 18 febbraio, data dalla quale hanno dovuto iniziare a trattare alcuni resti di demolizione come sostanze pericolose.
Sud innovation. Patrimonio culturale, innovazione sociale e nuova cittadinanza
Il volume riflette sull’innovazione sociale applicata alla gestione del patrimonio culturale, con un campo di osservazione sulla realtà meridionale e mediterranea.
La buona storia della Valledoro
L'azienda ha presentato presso la propria sede il libro “la buona storia della Valledoro”.
Ambientalisti Ue si mobilitano in difesa delle leggi Ue 'salva-natura'.
Mobilitazione degli ambientalisti europei in difesa delle leggi Ue 'salva-natura'.
Il Parlamento Europeo dice sì alla riduzione del consumo di sacchetti in plastica
Con un voto a larghissima maggioranza il Parlamento Europeo ha approvato definitivamente la Direttiva che obbliga gli Stati Membri a ridurre il consumo di sacchetti in plastica per asporto merci, riconoscendo la libertà di ciascun Paese ad adottare le proprie strategie di riduzione.
Crescere attraverso il marketing
Il volume consigliato da DM mostra ai manager di oggi quali sono le strategie di marketing migliori per crescere nonostante la crisi.
Ambiente: Strasburgo vota tetto su produzione biocarburanti
L'Aula del Parlamento di Strasburgo ha appena approvato a larghissima maggioranza un accordo informale su un progetto di legge che fissa il tetto massimo per la produzione di biocarburanti derivanti da culture agricole, con l'obbiettivo di accelerare il passaggio a fonti alternative.