Loading...
Aggiornato al: 30 Giugno 2015 03:14
Libreria
Dalla crisi economica si esce liberandosi dalle vecchie ideologie
Le idee – si sa - spesso sopravvivono a chi le ha prodotte, assumendo nel corso del tempo nuove forme e sfumature. Ci sono idee, infatti, che continuano a vivere nel tempo, o perché sono utili o perché, benché dannose, sono a volte difficili da eliminare, e possono ritornare come veri e propri zombie. É da queste considerazioni che prende le mosse il libro “Zombie economics. Le idee fantasma da cui liberarsi”, evidenziando come siano state proprio delle idee zombie a portare il sistema finanziario globale sull’orlo del disastro, a causare il fallimento di migliaia di imprese e la conseguente perdita di milioni di posti di lavoro.

Ma quali sono queste idee? Per esempio la grande moderazione (dal 1985 il periodo di stabilità macroeconomica), l’ipotesi dei mercati efficienti (i prezzi generati dai mercati finanziari sono la stima migliore di un investimento), ma anche l’economia del gocciolamento (le politiche che vanno a beneficio dei benestanti aiutano tutti) o la privatizzazione (qualsiasi funzione può essere esercitata meglio da imprese private). E gli esempi potrebbero continuare.

Tesi del volume è che se tali idee continueranno a influenzare la politica, è sicuro che la crisi si ripeterà. E se queste ideologie zombie non verranno eliminate una volta per tutte, la prossima volta potranno fare anche danni peggiori.
Perché l’economia del ventunesimo secolo possa non solo superare la crisi attuale, ma non doverla rivivere negli anni a venire, è necessario, secondo Quiggin (autore del libro, nonché docente di Economia alla University of Queensland in Australia) guardare avanti, liberandosi delle ideologie passate e reinventare il futuro su basi nuove.

Zombie economics. Le idee fantasma da cui liberarsi
Egea
Di John Quiggin
376 pagine
29,50 euro
08 Maggio 2012
Articoli Correlati
In arrivo nuova normativa per le classi energetiche
A partire dal 1 luglio 2015 il settore della classificazione energetica verrà in parte rivoluzionato da alcuni cambiamenti inseriti in Gazzetta Ufficiale e quindi legge.
Crisi: le imprese che l’hanno superata con successo
Il volume presentato da DM mostra alcuni esempi di imprese che sono riuscite a uscire dalla crisi grazie a un approccio coraggioso verso il cambiamento.
Leadership in un futuro che emerge
Il testo presenta le pratiche per la costruzione di una nuova economia più resistente, intenzionale, inclusiva e consapevole.
Carte di credito, ecco che cosa cambia con il regolamento Ue
Secondo la Commissione, dal prossimo 9 dicembre saranno eliminati costi nascosti per 6 miliardi l'anno ma i consumatori sono scettici.
Smart Future. Didattica, media digitali e inclusione
l testo mette a disposizione di educatori e insegnanti una sperimentazione sul campo che diventa un autentico manuale per i docenti che intendano utilizzare tali risorse nel loro lavoro quotidiano.
Professione fundraiser. Ruolo, competenze, strumenti e tecniche
Il volume si rivolge a quanti, come freelance o già all’interno di un’organizzazione, intendano intraprendere la carriera di fundraiser, ma anche ad associazioni, enti ed altre organizzazioni non profit.
Banche: Ue contro ritardi Italia
La Commissione Ue ha lanciato la seconda fase della procedura d'infrazione contro l'Italia, cioè il parere motivato, perchè non ha ancora recepito la direttiva sul meccanismo di risoluzione delle banche (BRRD).