Loading...
Aggiornato al: 29 Maggio 2015 17:30
Successi e Strategie
A&O si rinnova puntando sulla comunicazione
Comunicare e rafforzare il valore di un'insegna che ha da poco compiuto cinquant’anni. Questo è l'obiettivo della significativa opera di restyling che ha interessato A&O, uno dei marchi di punta del Gruppo Selex, terzo polo distributivo italiano. Un progetto declinato su più fronti, dalla comunicazione al format all'immagine, e ispirato al concept distintivo dell'insegna che punta sulla vicinanza al territorio, sviluppandola però con modernità e ironia.

Da qui la scelta di caratterizzare i nuovi spot in onda sulle radio Rai e sui principali network nazionali, giocando in modo divertente sui diversi dialetti, dal piemontese al veneto al pugliese o di puntare sulle ricette tipiche regionali (trofie, orecchiette etc) nei nuovi commercial tv, pianificati da marzo sulle emittenti locali. Lanciata nell'ultimo trimestre dello scorso anno, la nuova campagna nel 2012 prevede di triplicare gli investimenti.

Alla comunicazione istituzionale, si affiancherà anche un'intensa campagna promozionale, che avrà per oggetto numerosi eventi e attività che animeranno i punti di vendita nel corso dell’anno. Oltre ai media classici, l’insegna investirà anche sul web, da una parte con una presenza importante sui principali portali nazionali, dall'altra con un restyling del sito, che si arricchisce di nuovi spazi e funzioni per favorire l’interazione con i clienti. Nei prossimi mesi verrà lanciato anche il servizio viaggi online riservato ai titolari di carta fedeltà.

Per quel che concerne i punti di vendita nel corso dell’anno verranno rinnovati secondo i nuovi format che assegnano più spazio ai reparti dei freschi, in particolare all'ortofrutta, ai prodotti pronti, alle novità, cercando di assicurare, anche nelle unità di piccole dimensioni, un assortimento ampio. Un restyling profondo riguarderà anche l'ambientazione e il lay out, sottolineato da nuove insegne di reparto che creano un maggiore impatto visivo. Anche il logo dell’insegna è stato rivisitato con l’introduzione di tacche colorate.

Oggi la rete A&O è presente in 16 regioni e in oltre 50 province  ed è composta da 748 punti di vendita tra supermercati e minimercati (superficie complessiva: 230.600 mq) di cui 166 diretti e 582 affiliati.

21 Febbraio 2012
Articoli Correlati
Granterre-Parmareggio: nel 2014 crescono volumi, fatturati e utile netto
Il Gruppo, leader nel mercato del Parmigiano Reggiano, chiude per il settimo anno consecutivo un bilancio positivo, confermando risultati solidi e crescenti nel tempo, nonostante il calo registrato nei prezzi di vendita del formaggio e del burro.
Nordiconad cresce in Piemonte e Valle d’Aosta e investe nello sviluppo
Il fatturato 2014 sale a 300,4 milioni di euro, lo 0,5 per cento in più rispetto all’anno precedente, 11 le nuove aperture previste nel piano quadriennale di sviluppo al 2017.
Gruppo Lillo (Md e Ld) annuncia un piano da mezzo miliardo di euro
Con oltre 720 punti di vendita il gruppo è attualmente il secondo discounter della Penisola, alle spalle di Eurospin (circa 1.000 negozi) e prima di Lidl, che di strutture ne ha 520, ma che prevede circa 75 opening e 2.000 assunzioni nel biennio 2015-2016.
Unicoop Tirreno favorisce la formazione di nuove imprese cooperative
E’ aperto dal 1° maggio al 1° luglio 2015 il bando di concorso lanciato da Unicoop Tirreno, in collaborazione con Coopfond, per contribuire alla formazione di nuove imprese cooperative.
Datalogic: ricavi preliminari di vendita a +13% nel 1° trimestre
I ricavi preliminari delle vendite del primo trimestre 2015 si attestano a 122,3 milioni di euro con una crescita del 13% rispetto allo stesso periodo del 2014 (a cambi costanti in crescita del 4%) e in leggero decremento rispetto al quarto trimestre dello scorso anno.
Gruppo VéGé si rafforza in Puglia con Ferì
Il Gruppo pugliese ha in programma nel corso dell’anno il taglio del nastro di 9 punti vendita in affiliazione e gestione diretta. Le prime aperture riguarderanno l’ipermercato Sidis da 1.300 mq a Squinzano, con tutti i reparti merceologici incluso l’abbigliamento sportivo, e due supermercati Sidis a Martano e Scorrano, rispettivamente da 450 e 380 mq.
PAC 2000A sempre più attiva in Calabria
Fatturato a 255 milioni di euro e 19,4 per cento di quota di mercato, con trend in costante crescita. Nuovi progetti per le carni bovine calabresi e podoliche e per l’ortofrutta, con un localismo che reinveste in regione innescando un circolo virtuoso anche sull’indotto. Nel corso del 2014 Pac 2000A ha sviluppato un fatturato di 255 milioni di euro, in crescita del 4,9% rispetto all’anno precedente.