Loading...
Aggiornato al: 23 Novembre 2017 15:30
Spot News
Gullino: da Saluzzo prende il via MELA QUI

Da Saluzzo prende il via MELA QUI, un progetto che vede il coinvolgimento di produttori della fascia pedemontana tra i 400 e i 600 metri di altitudine, da Pinerolo a Cuneo, comprendendo il Saluzzese, il Cuneese e in parte il Torinese. A selezionare i produttori c’è l’azienda Gullino di Saluzzo, la quale ha dato il via all’iniziativa sia per valorizzare il territorio, vista la particolare vocazione alla produzione di mele, sia per avviare lo sviluppo di un prodotto coltivate a basso impatto ambientale e rispettoso della salute dei consumatori.

Le mele si possono trovare in conversione biologica oppure già certificate, ma possono diventare MELA QUI solo selezioni naturalmente resistenti alle malattie, che garantiscono una fortissima riduzione dei trattamenti fitosanitari, arrivando a zero residui. Il progetto MELA QUI va incontro alle esigenze sempre più evolute dei consumatori che chiedono prodotti genuini e ricchi di tradizione, in un'ottica di riscoperta del territorio e di rispetto dell’ambiente. Per tutti questi motivi MELA QUI si rivolge in particolare modo al mondo dei bambini e delle famiglie.

MELA QUI è uno dei più importanti progetti in corso da Gullino, azienda fondata nel 1969 ad opera di Attilio Gullino che attualmente è il Presidente, affiancato dai figli Giovanni e Carola in qualità di amministratori delegati.

L'Azienda nel corso dei 40 anni di attività è riuscita ad aumentare costantemente i volumi di vendita diventando una delle prime aziende italiane nell'esportazione di kiwi, a cui si aggiungono altri prodotti quali pesche, nettarine e prugne.

Il 70% del prodotto immagazzinato proviene da aziende certificate Global Gap e ha inoltre risposto positivamente alla nascita del mercato biologico certificandosi e seguendo attentamente le procedure legate alla tracciabilità del prodotto da agricoltura biologica.


Informazioni:

www.gullino.it <http://www.gullino.it>

06 Novembre 2017
Articoli Correlati