Loading...
Aggiornato al: 20 Luglio 2019 16:00
Spot News
DNV GL e il tonno Nino Castiglione: 
tracciato e sostenibile dal mare alla tavola

L’azienda Nino Castiglione (www.ninocastiglione.it), primo produttore italiano di tonno in scatola a private label, ha coinvolto l’ente di certificazione internazionale DNV GL per una verifica della catena di fornitura che valutasse qualità e food safety, tracciabilità e sostenibilità lungo tutta la filiera.

Oltre a una scrupolosa adesione ai più importanti requisiti di sicurezza alimentare, l’attività di verifica ha evidenziato risultati positivi anche dal punto di vista della tracciabilità. E’ stato infatti possibile ricostruire l’intero percorso del tonno da quando viene pescato alla trasformazione in Italia; inoltre, dalla singola scatoletta venduta si è potuto ripercorrere la storia del prodotto e dei controlli a cui è stato sottoposto. La verifica ha anche preso in esame parametri relativi alla sostenibilità.

Attraverso controlli effettuati direttamente presso i fornitori della Nino Castiglione, DNV GL ha verificato le specie pescate, la pezzatura dei tonni (per accertare che fossero superiori ai 15 kg, quindi adulti) e che le zone di pesca corrispondessero con quanto indicato sui documenti d’acquisto. Sono state verificate anche le tecniche di pesca impiegate, così da escludere l’utilizzo di FAD (fish aggregating devices). Filippo Amodeo, responsabile acquisti della Nino Castiglione, ha commentato: “Abbiamo coinvolto un ente terzo per raccontare in modo imparziale al consumatore il percorso del nostro tonno.

Offrire un ottimo prodotto non ci basta, il nostro obiettivo è lavorare in modo responsabile e rispettoso dei più rigidi parametri di sicurezza alimentare e di pesca sostenibile.”
 

03 Marzo 2014