Loading...
Aggiornato al: 17 Ottobre 2019 17:30
Spot News
Da MicroStrategy app “information-driven” per Cloud e Mobile

Ne abbiamo parlato con il country manager Jean-Pierre Giannetti.

In che modo, oggi, MicroStrategy interpreta gli analytics?
«Nella nostra visione – dichiara Jean-Pierre Giannetti, Country Manager di MicroStrategy Italy- gli Analytics e i report non sono più condivisi solamente all’interno dell’azienda – in remoto o meno - ma estesi all’intera catena di fornitura, a monte e a valle dell’azienda stessa, comprendendo ad esempio il servizio clienti, il personale di vendita, l’intera comunità dei partner e i clienti stessi. Parliamo quindi di mobile, di cloud e di big data».

Ci spieghi meglio: nella pratica tutto questo come si traduce?
«Ciò che stiamo veramente cercando di fare, è di liberare l’enorme potenziale della business intelligence attraverso il mobile e il cloud. Ad esempio, un fattore chiave sul quale stiamo puntando molto per riuscire a vincere la sfida della prossima generazione di Analytics, è quello di mostrare come l’architettura su cui si fondano le soluzioni di MicroStrategy risponda alle necessità self-service degli utenti, senza che l’information technology debba rinunciare alla governance e alla coerenza dei dati.  Questo è un punto fondamentale in quanto siamo gli unici che in questo momento stanno dicendo al mercato che si possono e si devono avere entrambe le cose. Con MicroStrategy Prime, MicroStrategy Cloud, MicroStrategy Analytics Express e MicroStrategy Mobile QuickStrike siamo in grado già oggi di realizzare app “information-driven” in meno di due settimane».

Non c’è il rischio di un’eccessiva complessità d’uso?
«Quello che le persone chiedono alle app aziendali disponibili su smartphone e iPad, è di avere la stessa facilità di utilizzo e la stessa visualizzazione accattivante di quelle che hanno scaricato per loro stessi e questo è il livello che un’applicazione aziendale mobile deve raggiungere per ottenere un corretto livello di attenzione. Per questo motivo, durante tutto il 2014, ci focalizzeremo su un’ulteriore innovazione verso il mobile, il cloud e i Big Data».

Quindi, volendo sintetizzare, potenza e semplicità…
«Durante il MicroStrategy World, ai partecipanti sono stati presentati casi reali di app sviluppate per i più importanti brand che operano nei vari settori, tra cui la casa di alta moda e del lusso Gucci, il produttore di bevande Dr. Pepper/Snapple e la farmaceutica Johnson & Johnson. In tutti i casi presentati, gli utenti hanno dimostrato che sviluppare app “information-driven” rende gli Analytics più operativi tanto da determinare un incremento del fatturato e dei profitti. Questo avviene grazie all’enorme semplificazione delle operazioni commerciali, alla velocizzazione dei processi di approvazione, alla collaborazione con i colleghi, clienti e partner e al miglioramento del servizio ai clienti».

http://www.microstrategy.it/

24 Febbraio 2014
Articoli Correlati