Loading...
Aggiornato al: 25 Maggio 2019 10:00
Notizia del Giorno
Illycaffé sigla un accordo con il Politecnico di Milano

Illycaffè sigla un accordo quadro con il Politecnico di Milano per lo sviluppo congiunto di progetti di ricerca che hanno l’obiettivo di analizzare il futuro dei sistemi di preparazione, per migliorare l’esperienza del consumo di caffè. L'iniziativa si somma a molti altri progetti di studio già realizzati dal gruppo triestino, come l'Università del caffé.

La propensione alla sperimentazione e all’esplorazione sociale che contraddistinguono l’attività di ricerca dell’ateneo milanese e dell’azienda triestina sono il logico presupposto della partnership.

“Per innovare è indispensabile avere un buon ecosistema, esplorando anche le opportunità legate alle collaborazioni con centri di eccellenza – spiega Massimiliano Pogliani, amministratore delegato di illycaffè –. Per questo riteniamo di importanza strategica l’accordo siglato con il Politecnico, una delle realtà più all’avanguardia nel campo della ricerca internazionale”.

L’alleanza nasce dalla volontà di innovare i prodotti e il loro ciclo di vita, adattandoli alle esigenze dei consumatori, oltre che di migliorare l’esperienza di consumo, arricchendola di contenuti emozionali. Nella ricerca saranno coinvolti anche gli studenti che, dal loro osservatorio privilegiato, interpretano al meglio i desideri e gli orientamenti delle giovani generazioni.

Lo sviluppo di prodotti che tengano conto dei bisogni, espressi e inespressi del consumatore, infatti, è uno degli obiettivi delle ricerche che porterà avanti il Politecnico, utilizzando metodi di analisi innovativi.

Ai primi ambiti di studio, già definiti. se ne aggiungeranno altri, che verranno selezionati nei prossimi mesi dai due team in base all’osservazione dell’evoluzione del mercato e all’analisi dei bisogni.

Illy ha fatto registrare, nel 2017, un fatturato di 467 milioni di euro, con utili di 15,4 milioni di euro e un margine operativo lordo di 68 milioni in crescita del 4,2 per cento. A livello internazionale il gruppo contava, alla fine dell'esercizio, 244 negozi tra punti vendita di proprietà e franchising.

14 Febbraio 2019
Articoli Correlati