Loading...
Aggiornato al: 19 Ottobre 2018 17:30
Estero
Monoprix completa l'online con Amazon Prime Now

Amazon stringe un patto con Monoprix. Il leader della prossimità di gruppo Casino copre più di 250 città francesi attraverso una rete di 800 punti vendita e 3 insegne - quella omonima, monop’ e Naturalia – per 5 miliardi di euro di fatturato.

Il servizio prevede, entro l’anno, la consegna dei prodotti alimentari attraverso Prime Now a Parigi e nell’immediata periferia.

Spiega Jean-Charles Naouri, presidente di Casino: “Attraverso questa alleanza il nostro gruppo rafforza la propria strategia omnicanale. È una nuova tappa per aggiornare le strategie del commercio nei centri cittadini e per proiettarci sempre di più verso la distribuzione del futuro”.

L’intesa riguarda diverse migliaia di prodotti food & beverage e verte sui marchi propri, sui freschi, sulle specialità alimentari, sulle gourmandise in esclusiva, offerti dal supermercato virtuale aperto su Amazon Francia.

Del resto il commercio a distanza è nel Dna dell’insegna, che è partita, già nel 1990, con le consegne a domicilio, attualmente attestate sui 3 milioni all’anno.

Il clicca è ritira è stato varato 3 anni fa e comprende un vasto portafoglio di opzioni: 'shop and go', spesa nel punto vendita con recapito e pagamento a casa del cliente, 'shop1h', consegna da parte degli addetti entro un’ora, 'shop and give', che permette contestualmente di donare alimenti e consegnare rifiuti critici, come pile e lampadine, 'monop’ easy', con pagamento via smartphone senza passare alle casse.

Afferma Régis Schultz, presidente di Monoprix: “La nostra insegna accentua ancora di più la propria posizione unica di leader multicanale. Attraverso Amazon abbiamo ora a disposizione la piattaforma di consegna alimentare più completa di Parigi”.

Non è tutto: a fine febbraio Monoprix ha annunciato di essere in trattative esclusive per rilevatre il 100% di Sarenza, dot.com francese nata per vendere scarpe e poi diversificatasi negli accessori, borse e pelletteria. E Sarenza vuol dire oltre 7 milioni di clienti annui in 30 Paesi europei, 250 milioni di euro di giro d’affari, 650 marche e 40.000 referenze.

03 Aprile 2018
Articoli Correlati