Loading...
Aggiornato al: 17 Agosto 2019 16:00
Associazioni
VOG: torna l’ottimismo per la nuova campagna melicola

Iniziata con alcune difficoltà, la campagna melicola appena conclusa è andata meglio del previsto: tutti i frutti sono stati collocati e il gruppo VOG si dichiara soddisfatto per aver venduto la grande raccolta 2014 di circa 600.000 tonnellate di mele da tavola, quasi 130.000 tonnellate in più della stagione precedente.

Ma quali sono le prospettive per la nuova campagna, appena iniziata con la raccolta delle prime mele Royal Gala? Le stime della produzione europea sono state rese pubbliche a inizio agosto al congresso Prognosfruit, tenutosi a Merano in Alto Adige. Se i dati sono esatti, si dovrà fare i conti con un ottimo raccolto in termini di quantità (circa 11,9 milioni di tonnellate), ma comunque inferiore del 5% rispetto al 2014. La Polonia, primo produttore di mele nella UE-28, riconferma con 3,75 milioni di tonnellate la raccolta record dell’anno prima.

“Sono convinto che la nuova campagna inizierà in un clima di fiducia ritrovata. – afferma Gerhard Dichgans, direttore del Consorzio VOG - In primis, perché la Polonia avrà molte opzioni per smaltire il raccolto record. Bruxelles ha appena riconfermato gli aiuti comunitari, dei quali la Polonia è il primo beneficiario, e che permetteranno di distribuire alcune centinaia di migliaia di tonnellate aggiuntive in beneficienza. L’industria di trasformazione necessita di grossi quantitativi per il succo ed è disposta a pagare prezzi più alti dell’autunno scorso. In aggiunta, gli esportatori polacchi hanno dimostrato di poter trovare nuovi mercati di sbocco per il loro assortimento varietale”.

Fatta eccezione per la Polonia, la produzione nell’Europa occidentale si presenta piuttosto equilibrata. Mancano mele in Germania, Olanda e Belgio, e la stima del meno 5% in Italia – terminato il raccolto - probabilmente dovrà essere ritoccata al ribasso, quando si dovrà fare il conto con quanto veramente conferito, dopo le settimane di clima torrido e secco nei mesi di luglio e agosto. È solo la Francia che segnala un +8.

Il raccolto 2015 - in seno alle 16 cooperative del gruppo VOG - si presenta bene, con un volume stimato a -12% sul risultato record del 2014. Le Royal Gala non dovrebbero raggiungere i numeri dell’anno precedente. In leggero calo - dall’8% al 13% - anche le stime per Fuji, Golden e Red Delicious. Ribasso netto per Granny e Braeburn. A parte le sei varietà “classiche”, è da segnalare un minore raccolto della mela Pink Lady™, e una riconferma dei volumi per Jazz®, Modi® e Kanzi®. Infine, saranno raccolte le prime tonnellate “commerciali” di Envy®, la nuova mela presentata lo scorso autunno e che ha destato una grande attesa nel mercato.

“Questa campagna si annuncia piena di iniziative di comunicazione e promozione a sostegno della marca Marlene®, ch compie i suoi primi 20 anni di vita” conclude il direttore del consorzio.

07 Settembre 2015
Articoli Correlati