Il primo quotidiano sulla GDO

Aggiornato al 18 Giugno 2021 - ore 17:00

TREND

Stagione in ombra per i cosmetici

Il settore cosmetico, secondo le ultime rilevazioni di Unipro, dovrebbe chiudere l’anno con un giro d’affari in calo del 2,5%. Per la gdo è invece previsto un trend sostanzialmente stabile.


Lo storico sorpasso della birra

In determinate circostanze e occasioni gli italiani al vino preferiscono la birra, adatta ad accompagnare molteplici pietanze e bevanda per eccellenza dei momenti di convivialità.


Il settore lattiero-caseario è anticiclico

Con un giro d’affari di 14.500 milioni di euro, il lattiero-caseario si conferma il primo settore alimentare italiano, che non risente particolarmente della crisi economica.


La marca traina il frozen food

Vegetali, ittico e carne sono le categorie merceologiche degli alimenti surgelati che registrano le performance migliori. Nelle scelte d’acquisto gli italiani continuano a mostrare un forte apprezzamento per le marche note.


Fuori casa mai senza frutta

Apprezzata per le sue valenze qualitative e nutritive, la frutta è da sempre una presenza irrinunciabile e costante dei pasti degli italiani. Di fronte però all’evoluzione delle abitudini di consumo anche la frutta deve adeguarsi alle esigenze di chi acquista.


Carne per tutti i gusti

Aumentano i consumi di carni avicole, mentre restano sostanzialmente stabili quelli di carne bovina e suina.


La bollente stagione del gelato

Crescono del 43% le esportazioni nei principali Paesi dell’Ue del gelato made in Italy, un alimento che vede i gusti legati alla tradizione sostituire quelli artificiali.


Frutta e verdura sempre regine

Per preparare pranzi e cene gli italiani preferiscono l’ortofrutta fresca, anche se quella surgelata non dispiace.


L’equosolidale si fa strada

Sono soprattutto i consumatori europei (69%) a conoscere e apprezzare i prodotti del commercio equosolidale. A rilevarlo è un recente studio globale effettuato da The Nielsen Company.


I consumi sono sempre più dentro casa

La colazione al bar sembra in declino, a discapito del primo pasto della giornata sempre più spesso gustato tra le mura domestiche. Private label e prodotti in promozione non mancano nei carrelli della spesa degli italiani.


Vino: si beve meno ma meglio

In controtendenza rispetto ai consumi generali, calano le vendite di vino da tavola e crescono le bottiglie di fascia medio-alta. Nel 2008 gli italiani hanno acquistato meno vino in gdo, ma hanno scelto etichette tipiche da 5 euro in su.


L’e-commerce si fa strada

Cresce a un tasso annuo del 31% l’e-commerce italiano e si conferma una valida opportunità per le realtà imprenditoriali per uscire dalla crisi.


L’onda consumista dei teenager

Ha analizzato diversi aspetti del mondo dei consumi della fascia di popolazione più giovane il seminario tenuto nei giorni scorsi da Gfk Eurisko dal titolo I giovani non rinunciano - Teen, post teen e kids alla ricerca dei consumi di identità e progetto.


A frutta e verdura non si rinuncia

Nel 2008 ha superato i 14 miliardi di euro la spesa effettuata dalle famiglie italiane per non far mancare sulle tavole l’ortofrutta. La gdo si è confermata il canale preferito per gli acquisti.