Il primo quotidiano sulla GDO

Aggiornato al 27 Ottobre 2021 - ore 18:50

PRIMO PIANO

Tutti i record dell'enologia italiana

Il mercato interno evidenzia il primato della Gdo, dei prodotti a denominazione, biologici e a marchio del distributore. L'industria presenta ricavi in forte aumento, trascinati dall'export, che ha un peso del 54% sui fatturati. La classifica di Mediobanca ribadisce la preminenza dei colossi cooperativi.


Scenari Immobiliari: in Italia i negozi sono protagonisti

Lo scenario nazionale del retail real estate si dimostra più dinamico di quello europeo e tuttavia ne riflette la principali tendenze. Il commercio deve a qualificarsi tramite location di prestigio, grazie a estensioni digitali in store e attraverso una progettazione accurata, in grado di rendere speciale ogni singolo ...


Benessere animale: una strada ancora lunga

E' stato pubblicato è il 7° rapporto annuale ‘Business benchmark on farm animal welfare’, realizzato da Compassion in World Farming e World Animal Protection e condotto in 23 Paesi mondiali, tra i quali l’Italia. Le perfomance sono decisamente migliorate rispetto al passato, ma molte imprese sono ferme ai puri intenti.


Freschi, premium e vini di classe sono protagonisti sugli scaffali

Nonostante le vendite alimentari 2018 siano state piuttosto fiacche per la Gdo, i primi mesi dell'anno denotano un risveglio. Nel cibo e nel vino le preferenze del consumatore vanno ancora ai prodotti di fascia alta, specie a marchio del distributore, e biologici. Freschi e freschissimi sbancano il mercato del food.


Discount a tutta forza nel 2018

La quota di mercato del canale, che totalizza 9 milioni di clienti abituali, si è piazzata, secondo Nielsen, al 18,5% in valore e al 25,7% in volume sul totale del largo consumo confezionato. Continua così una crescita che non ha conosciuto soste da 15 anni a questa parte. E il fenomeno non è soltanto italiano.


L'export spinge l'alimentare a quota 140 miliardi di euro

La debolezza del mercato interno rende sempre più decisivo il ruolo delle esportazioni. Secondo Ivano Vacondio, presidente di Federalimentare, la grande sfida è di arrivare a un'incidenza dell’export sul fatturato superiore al 25% per toccare un valore di 50 miliardi. Ma ci sono alcuni ostacoli.


La digitalizzazione in store a un punto di svolta

L'Osservatorio promosso dal Polimi contrassegna il 2018 come un anno di presa di coscienza: la distribuzione, piccola e grande, non ha più dubbi sulla necessità di portare le nuove tecnologie nella rete fisica. E se la spesa complessiva è ancora pari all'1% del fatturato, la quota degli investimenti per il digitale toc...


Orari del commercio: cosa succede nel resto d'Europa

Il Governo italiano ci ripensa e annuncia una revisione completa della nuova normativa sulle chiusure festive. Quello che manca è una seria valutazione di impatto, fatta da un ente super partes, ma si sente anche il bisogno di sapere come si regolano gli altri Paesi. A tracciare il quadro internazionale è l'Istituto Br...


Il mistero dei consumi si spiega con l'egotismo

Secondo Censis e Conad la recessione non basta a motivare la stasi della domanda. Quello che conta è più che altro il clima di generale diffidenza, che ha portato le persone a vivere l'acquisto come rappresentazione di sé. Intanto gli schemi del marketing accusano un duro colpo.


Eurispes fotografa le contraddizioni dell'Italian style

La nuova edizione del 'Rapporto Italia' ritrae, ancora una volta, gli atteggiamenti dei nostri connazionali. Nonostante le difficoltà finanziarie i consumi delle famiglie sono stabili e i maggiori trend, dal veg, al free from, rimangono un punto di riferimento ideale. Ma affiorano alcune perplessità.


Origine obbligatoria degli alimenti, uno scontro frontale?

I pareri e i commenti sono molto discordi, non tanto sulla sostanza, ma sulla forma. Mentre per Coldiretti l'emendamento al Dl Semplificazioni sarà un modo per sottolineare le contraddizioni e le incertezze dell'Ue, per Federalimentare si tratta di una vera 'fuga in avanti'. Vediamo perché.


La Gdo italiana ed europea scala la graduatoria di Deloitte

Tutte le nostre insegne classificate aumentano la propria posizione in graduatoria. Coop si conferma prima e guadagna un posto, collocandosi nella 71ma posizione. Seguono Conad e Esselunga che si piazzano rispettivamente al 73° posto (+5 rispetto al FY 2016) e al 121° (+10). Eurospin avanza di ben 19 posizioni ed è ora...


La sicurezza alimentare al centro di Marca 2019

Il tema delle garanzie di qualità è il concetto portante della due giorni bolognese. Nel 2017 sono stati effettuati, nei punti vendita della Gdo, 2 milioni e 300.000 test. E' un sistema in cui crescono gli investimenti delle aziende in personale e nuove tecnologie. The European House-Ambrosetti ha svolto un dettagliato...


Tutti i premi di consolazione dell'anno 2019

Uno scenario contraddittorio, ma improntato comunque alla negatività, quello che emerge dalle previsioni di Coop e Nomisma, confermate dalle prime valutazioni della stagione natalizia. Ma gli italiani sperano e, per fortuna, non smettono di riconoscersi un giusto diritto alla gratificazione. Ecco quali saranno le voci ...