Il primo quotidiano sulla GDO

Aggiornato al 22 Gennaio 2022 - ore 10:00

NOTIZIA DEL GIORNO

Il largo consumo finisce sotto la lente di Indicod-Ecr

Per tornare a crescere bisogna lottare, oltre che contro la recessione imperante, contro una serie di fattori strutturali, dall'invecchiamento demografico, al basso livello di occupazione femminile, all'aumento delle spese obbligate a svantaggio di quelle discrezionali.


Per i prezzi online piu' bassi in Europa l'Italia si classifica terza

Per fare un buon affare il cliente online deve comprare, nel nostro Paese, soprattutto libri e generi alimentari, che sono in assoluto i piu' interessanti in quanto alla convenienza. Pecora nera sono invece i Dvd che registrano un costo al pubblico più elevato di circa 17 punti.


Policentro annuncia cinque centri commerciali e ne progetta altri quattro

Dichiara Lino Iemi (in foto), presidente di Policentro: “Solo con il coraggio di osare e di farlo insieme, e' possibile uscire dalle difficolta' che tutto il mondo oggi sta affrontando. Per questo sono orgoglioso, come sono orgoglioso di dare una boccata di aria fresca a tutto il nostro settore".


Mediobanca: il vino totalizza un fatturato da record grazie all'export

Sono tre gruppi, Cantine Riunite & Civ, Caviro e Mezzacorona, a guidare la classifica. Come dire gli esponenti principali della produzione cooperativa. Gli imprenditori si dimostrano molto soddisfatti e si aspettano, nel 2011, risultati ancora migliori rispetto al bilancio dello scorso anno.


Il carrello si alleggerisce nel Sud Italia

In presenza di redditi calanti la spesa si assottiglia. A pagarne il prezzo sono soprattutto i generi alimentari a piu' alto costo, come carne, surgelati e latticini. Ma anche i prodotti tecnologici dimostrano il fiato corto, forse perche' la domanda e' ormai satura.


Una sentenza rivoluziona le nuove aperture

La sentenza e' stata salutata in Italia in modo molto positivo da Federdistribuzione, che peraltro ha sottolineato come ancora oggi gli enti locali irrompano nella liberta' di impresa. Contraria Confesercenti, che invoca protezione per il piccolo commercio desertificato dalla gdo.


Un cedi italiano per Amazon

Sebbene non sia stata ancora definita la localita', che dovrebbe comunque essere il Nord della Penisola, il centro distributivo servira' da polmone per smistare gli ordini con la massima rapidita' ed efficienza e per assicurare la disponibilita' di milioni di prodotti in pronta consegna.


Sigma punta sulla prossimita' e sulle private label

“Ci attendono mesi di grande impegno – ha sottolineato Davide Cozzarolo, direttore commerciale e marketing del Gruppo – finalizzato a fare di Sigma una realta' sempre piu' agile, efficiente, flessibile e capace di presidiare al meglio quel mercato di vicinato cui si rivolge da sempre, per essere interprete affidabile d...


Esselunga si divide in due

Il gruppo si divide in due, ma la proprieta' resta saldamente nelle mani della famiglia controllante. Le attivita' commerciali fanno ora definitivamente capo a Supermarket Italiani Spa, che gia' aveva il controllo tramite le societa' Fudfina e Villalta Spa.


Tornare a crescere grazie al largo consumo

“Bisogna insistere sulle liberalizzazioni” ha detto Giuseppe Brambilla di Civesio (nella foto), presidente dell’associazione che raccoglie 35mila imprese che producono il 4% della ricchezza nazionale e che non ha nascosto il malumore “per le posizioni di rendita che ancora distinguono molti settori dell’economia, mentr...


Le Pmi pensano all'estero ma sono ancora frenate dai costi

La logistica puo' indubbiamente aiutare le Pmi a essere piu' competitive. E cosi' diventa fondamentale utilizzare un valido corriere espresso. Tuttavia le imprese clienti dimostrano di non avere ancora capito i vantaggi di alcune soluzioni molto avanzate.


Lactalis all'11,4% in Parmalat

Dietro al rastrellamento di azioni della societa' italiana c'e' dunque il gruppo francese che gia' possiede i marchi Galbani, Locatelli, Invernizzi e Cademartori. Ma la cordata estera non è ben vista. Per questa sera si attende il deposito della nuova lista per il Cda.


Import-export: come impatta la tragedia giapponese

Il Giappone è, tra i Paese sviluppati, il piu' dipendente dall'estero da quale importa ben il 60% degli alimenti necessari. Dal punto di vista della produzione il riso è il prodotto agricolo maggiormente coltivato con un valore della produzione pari al 22% del valore totale della produzione agricola nipponica.


Equo solidale: la morale e' nel prodotto

Il consumatore, scegliendo beni che aiutano il terzo mondo, esprime a suo modo un bisogno di solidarietà che va ben oltre l'acquisto. Viene da pensare che in Italia sia saltata la semplice equazione denaro uguale merce, e che l'offerta della gdo debba incamerare altri valori e caricarsi di significati anche morali.