Loading...
Aggiornato al: 25 Maggio 2019 10:00
Trend
Export del vino a gonfie vele
Consolida le proprie performance sui mercati internazionali e continua a rappresentare uno dei simboli del made in Italy nel mondo. Stiamo parlando del vino italiano che, nei primi quattro mesi del 2007, secondo i dati forniti da Assoenologi, ha registrato un incremento delle esportazioni del 15% a valore e del 19% a volume.

Dati particolarmente significativi, considerando che i primi mesi dell’anno sono normalmente deficitari a causa degli abbondanti acquisti da parte dei distributori effettuati alla fine dell’anno precedente, a cui non sempre corrispondono altrettante vendite.

I risultati dei primi quattro mesi dell’anno in corso fanno seguito alle performance record dell’export che il vino italiano ha registrato nel 2006, quando la crescita complessiva delle vendite a valore era stata del 5,8%, pari a 3,2 miliardi di euro.

Qualità, sicurezza dei controlli, capacità di penetrazione da parte delle nostre aziende e riconoscimento delle eccellenze italiane sui mercati internazionali sono alcuni degli elementi che hanno garantito questo successo all’estero.
03 Ottobre 2007
Articoli Correlati