Loading...
Aggiornato al: 16 Dicembre 2017 18:36
Successi e Strategie
Un nuovo format per Coop

Tre nuovi punti vendita pilota per un ipermercato completamente ripensato. Questa la sfida lanciata da Coop Alleanza 3.0 nei punti vendita Centro Nova a Villanova di Castenaso (BO) con 10.000 mq, Grandemilila di Modena di 12.000 mq e Centro Esp di Ravenna di 9.500 mq. Extracoop, questo il nome del nuovo format, ha lo scopo di rispondere alle esigenze dei nuovi consumatori, senza distogliere l’attenzione dai consumi tradizionali. La superficie, completamente riorganizzata, si spinge oltre il tradizionale ipermercato, basandosi su un’offerta, servizi e ambientazione scenografica ed emozionale che punta alla teatralità senza per questo discostarsi dai valori di Coop. Un luogo “extra-ordinario” – da qui il nome della nuova proposta – in cui prolungare il momento di spesa, vivendolo e arricchendo la permanenza con un esperienze: gustando, imparando, partecipando ad eventi, godendo di un momento di relax.


Extracoop si presenta come un mercato urbano, caratterizzato da un nucleo centrale dedicato agli alimentari freschi, contornato da aree tematiche, quali gli articoli di non food e i corner affacciati direttamente alla galleria del centro commerciale ospitante, dedicati alle ultime specializzazioni di Coop: ottica, gioielleria, bar ristorazione, profumeria, centro estetico, piente e fiori. I lavori, avviati in estate e portati a compimento a inizio dicembre, rientrano nel piano strategico di Coop Alleanza 3.0 per cui nel triennio 2017-2019 sono stati stanziati complessivamente 875 milioni di euro destinati all’ innovazione e-commerce e alle politiche commerciali, alla specializzazione e al rilancio della rete di vendita che ha interessato, oltre a queste aperture la riqualificazione di un terzo dei negozi.


L’obiettivo è quello di rispondere ai nascenti bisogni dei soci Coop. Oltre al rinnovo dell’assortimento, interessato per un 40% e la presenza di quasi 40.000 referenze di cui 19.000 non food e altrettante di alimentari confezionati, accresciti per un 20%, oltre ai freschissimi. Nell’alimentare si è puntato sulle nuove tendenze, dal mangiar sano bio e vegan, alla valorizzazione delle tradizioni locali, oltre all’ortofrutta. Arrivano inoltre il Sushi tale, il corner Territoricoop, la cantina, la nuova area showcooking, i banchi Formaggeria, Gastronomia, Carni, Pescheria, Pane e pasticceria con laboratori a vista, il take away con consumo in loco in aree attrezzate.
A circondare questo nucleo centrale sono stati posizionati i reparti non alimentari, con corner ad assortimento variabile, identici ai negozi specializzati, nell’ambito dell’abbigliamento, il tempo libero (fai da te-giardinaggio), pulizia, prodotti casa e cucina, tecnologia e multimedia, giocattoli, cartoleria, libreria, Salute e Benessere con la parafarmacia.


Grazie all’arretramento delle casse, a rafforzare ulteriormente l’offerta, con affaccio sulla galleria e casse autonome, sono stati inseriti i nuovi “shop in shop” con la Profumeria e Centro estetico Momenti per te, Piante e fiori, Gioielli Coop, Ottica Coop e il punto ristoro Buona pausa. Al Grandemilia si aggiungono Viaggi Coop con Robintour. Si amplia anche l’area dei servizi con il Punto d’ascolto con l’ufficio Prestito sociale e lo spazio Assicurarsi Coop in partnership con Assicoop. Ben 1.100 lavoratori animano i tre punti sperimentali tra già dipendenti e nuovi assunti, tutti appositamente formati per offrire un approccio differente e altamente professionale.


Matteo Barboni

04 Dicembre 2017
Articoli Correlati