Loading...
Aggiornato al: 25 Giugno 2017 16:00
Successi e Strategie
Gruppo Lillo spinge sull'acceleratore

Il gruppo non rallenta, al contrario spinge sull’acceleratore e corre verso il traguardo dei 3 miliardi di fatturato, e non solo.

Lillo Group – Md e Ld – in grande sviluppo. A ribadire i piani del secondo gruppo di discount nazionale, alle spalle di Eurospin, è stato ieri il fondatore e proprietario Patrizio Podini, durante l’inaugurazione del nuovo punto di vendita, di 1.300 mq, a Trento Nord, a ridosso del centro commerciale Bren Center.

Con questo opening Lillo è arrivato a 725 negozi che, nel giro di 2-3 anni, passeranno tutti sotto l’insegna unica Md. Nel frattempo il giro d’affari 2014 ha doppiato la boa dei 2 miliardi di euro (2,14 per la precisione) in crescita del 7%, per un utile netto di quasi 12 milioni.

L’obiettivo dei 3 miliardi di ricavi dovrebbe essere raggiunto grazie a un piano quinquennale da mezzo miliardo di investimenti, che prevede 60 nuove strutture e 1.250 posti di lavoro, che porteranno il totale addetti da 5.300 a 6.550 persone.

«Nel solo 2016 tra ristrutturazioni e nuove aperture investiremo 90-100 milioni – ha spiegato Podini al quotidiano ‘L’Adige’ -. Abbiamo da poco lanciato la linea Bio con 20 prodotti, che diventeranno 25-30 nel giro di un anno. Facciamo 1.500 controlli annui dei nostri prodotti e altri 1.000 li fanno le Asl. Il nostro punto di forza è dunque l'ottima qualità a prezzi inferiori».

La passione del presidente Patrizio Podini per la velocità e i risultati è infatti confermata anche dal suo “amore” per la Ferrari.

Da 9 anni Lillo Group sponsorizza il team altoatesino MP Racing di Massimo Pepe, capeggiato dal sessantaquattrenne Erich Prinoth che lo scorso weekend al Mugello si è aggiudicato il titolo mondiale del Ferrari Challenge Coppa Shell, a bordo di una Ferrari 458 su cui svetta il logo degli store MD, sotto gli occhi di Sebastian Vettel e Kimi Raikkonnen.

17 Novembre 2015
Articoli Correlati