Loading...
Aggiornato al: 20 Novembre 2017 17:30
Successi e Strategie
Consorzio Sun si consolida nel 2017

Nuovi punti vendita, consistente aumento del fatturato e di conseguenza un notevole incremento dei livelli occupazionali. Questi saranno i fattori in grado di determinare la crescita delle aziende del consorzio SUN – Supermercati Uniti Nazionali nel corso del 2017 che sono: Italmark di Brescia, Alfi (Gulliver) di Alessandria, Cadoro di Venezia, Gruppo Gabrielli di Ascoli Piceno e Gros Gruppo Romano Supermercati di Roma. La centrale di acquisto italiana in quarantanni ha fatto molta strada e i dati di fine anno lo dimostrano ampiamente. Il fatturato di tutte le aziende associate è passato da 1,09 miliardi del 2011 ai 2,66 miliardi previsti per quest'anno e raggiungerà, nelle previsioni, quota 2,79 miliardi nel 2017. La crescita delle aziende associate al Consorzio SUN emerge anche dall'analisi del numero dei punti vendita passati dai 296 del 2011 ai 595 previsti per quest'anno con la previsione di raggiungere i 626 nel corso dell'anno che sta per iniziare. Infatti nel corso del 2017 sono previste 31 nuove aperture. Analizzando tali nuove aperture sulla base dei format emergono le inaugurazioni di due nuovi mini iper o superstore, tredici supermercati di grandi dimensioni, dieci supermercati, cinque superette ed un punto vendita di minore dimensione.

Un programma di espansione che prevede anche diciotto ristrutturazioni di punti vendita già esistenti. Le aziende che compongono il Consorzio SUN contribuiranno con il piano di espansione ad attuare il processo di modernizzazione della rete distributiva italiana soprattutto nelle proprie aree di competenza. Secondo gli ultimi dati, infatti, a livello nazionale la quota di mercato del Consorzio SUN è del 3,3% , ma sulla base dei programmi di sviluppo previsti per il 2017 l'obiettivo è di raggiungere il 3,5% alla fine del prossimo anno. Particolarmente interessante appare, infatti, la quota di mercato del Consorzio SUN nelle aree di riferimento dove operano i diversi soci ovvero nelle regioni: Piemonte, Liguria, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Marche, Lazio, Umbria, Abruzzo e Molise. In alcune aree la quota di mercato delle aziende associate al Consorzio Sun è particolarmente rilevante. Nelle aree provinciali di Alessandria, Asti, Genova, Piacenza, Pavia e Savona Nelle province di riferimento del Socio Alfi la quota di mercato è del 6,9%; nelle province di riferimento del Socio Cadoro raggiunge il 5,6%.


A doppia cifra le quote di mercato nell'area di riferimento del Socio Cedigros pari al 17,3%; nell'area di riferimento del Socio Gabrielli la quota è del 13,3% e nell'area di riferimento del Socio Italbrix si attesta al 13,3%. In tutte queste aree dove operano le aziende associate al Consorzio SUN la quota di mercato è del 12%. “Nel corso del 2017 continuerà il presidio nelle rispettive aree di competenza e di operatività degli attuali soci del Sun ovvero nel nord e centro Italia – ha detto Marco Odolini presidente del Consorzio Sun – in quanto intendiamo presidiare le aree dove già operiamo e nel contempo ampliare la nostra penetrazione in nuove zone”. Uno sviluppo che tiene ovviamente conto dell'apporto che è in grado di assicurare la marca del distributore Consilia, il brand di proprietà del Consorzio SUN. La quota della MDD Consilia sulle vendite da parte dei soci del Consorzio Sun ha avuto un'incidenza del 15,2% con un incremento dell'8,5% rispetto al precedente anno. “Il 2017 – ha detto il direttore generale del Consorzio SUN Stefano Rango – sarà un anno di sviluppo significativo per Consilia. La crescita da sempre si coniuga anche con un costante innalzamento dei livelli qualitativi dei prodotti a marchio Consilia. In proposito vorrei anche sottolineare che dal primo trimestre 2017 i nostri prodotti saranno tutti realizzati senza l'utilizzo dell'olio di palma”.


07 Marzo 2017
Articoli Correlati