Loading...
Aggiornato al: 22 Febbraio 2018 11:30
Sostenibilità
Pam local dona 100.000 pasti al Banco Alimentare

La somma di 7.000 euro è stata raccolta grazie alla generosità dei Clienti Pam local: durante il mese di novembre infatti, in tutti i punti vendita d’Italia, è stata promossa la campagna “Pam local sostiene Banco Alimentare: fai la tua buona spesa” con l’obiettivo di trasformare la spesa di tutti i giorni in un’azione dal valore inestimabile. I Clienti, acquistando uno degli oltre 100 prodotti a marchio Pam Panorama segnalati con il logo del Banco Alimentare, hanno potuto contribuire attivamente alla donazione: 1 acquisto = 1 pasto donato.


“Siamo felici di aver raggiunto l’obiettivo prefissato e di poter contribuire in modo concreto al sostegno delle attività del Banco Alimentare. Vorrei ringraziare inoltre tutti i nostri Clienti perché è grazie alla loro generosità che abbiamo potuto conseguire questo importante risultato.” Commenta Andrea Zoratti, Direttore Divisione Prossimità di Pam Panorama “Ci auguriamo che questa sia la prima di una lunga serie di collaborazioni con il Banco Alimentare che ogni giorno è impegnato ad aiutare chi ha più bisogno.”


"Per Banco Alimentare – ha dichiarato Andrea Giussani Presidente di Fondazione Banco Alimentare Onlus - essere partner di Pam local per lo scopo di aiutare le persone bisognose, incrementando la distribuzione degli alimenti a loro favore, è una grande responsabilità e al contempo un privilegio. La povertà in Italia, infatti, non arretra e per alleviare il bisogno di cibo di migliaia di persone, abbiamo bisogno del sostegno di aziende come Pam local, il supporto di tutti i suoi stakeholder e il coinvolgimento dei suoi clienti. Siamo grati a Pam local e ci auguriamo di poter collaborare ancora nel 2018 con queste importanti campagne a favore dei più indigenti in Italia."
*Questa somma equivale all’onere sostenuto da Banco Alimentare per il recupero e la distribuzione di 500 g di alimenti, corrispondenti a un pasto (stima adottata dalla Fédération Eropéenne des Banques Alimentaires).

23 Gennaio 2018
Articoli Correlati