Loading...
Aggiornato al: 20 Settembre 2018 17:30
Sostenibilità
Carrefour Italia rinnova l’impegno verso la riduzione del consumo energetico

Carrefour Italia continua il suo impegno verso la riduzione delle emissioni di CO2 del 40% prima del 2025, attraverso un QR code game e il lancio di eMobility, nuovo sistema eco sostenibile di consegna posta in modalità full-electric.

Le due attività sono state presentate da Carrefour durante gli Energy Days, nell’ambito della Settimana Europea dell'Energia Sostenibile dal 4 all’8 giugno, ma non si esauriranno al termine dell’iniziativa internazionale.

Carrefour Italia ha infatti deciso di dedicare il mese di giugno a condividere con i propri clienti e colleghi l’impegno dell’azienda nel ridurre il consumo energetico tramite un QR Code game organizzato presso l’Iper Carrefour di Assago (Milano). Un team dedicato coinvolgerà i clienti del punto vendita con un gioco ed attraverso le diverse categorie di QR code, svelerà le azioni già messe in campo da Carrefour Italia e gli obiettivi raggiunti nella riduzione delle emissioni di CO2 o nell’ambito della sostenibilità ambientale.

L’impegno verso la sostenibilità coinvolge l’intera filiera Carrefour Italia e anche i fornitori dell’azienda sono chiamati a partecipare al percorso verso un’energia totalmente pulita. Grazie a Coopservice, fornitore di servizi dell’azienda, Carrefour potrà rivoluzionare la logistica postale interna attraverso Zoe eMobility, la nuova auto elettrica che raggiungerà l’obiettivo di 0 kg di emissioni annue di CO2, mantenendo le stesse prestazioni in termini di efficienza del servizio. Zoe eMobility sarà presentata internamente il 22 giugno a Milano.

“Carrefour Italia è impegnata da tempo per la riduzione del consumo energetico a favore della sostenibilità ambientale, perseguendo in prima linea sul territorio l’obiettivo condiviso a livello di Gruppo della riduzione delle emissioni di CO2 del 40% prima del 2025 – ha commentato Alfio Fontana, Energy Manager Carrefour Italia - Crediamo fermamente che sia importante coinvolgere l’intera filiera su questi temi, dai consumatori ai nostri stakeholder, sia tramite attività divulgative che possano essere di esempio e creare cultura, che attraverso la proposta di soluzioni pratiche che accelerino il raggiungimento dell’obiettivo di una energia totalmente pulita.”

12 Giugno 2018
Articoli Correlati