Loading...
Aggiornato al: 17 Gennaio 2019 04:52
Sostenibilità
Cameo sostiene SOS Villaggi per l'integrazione sociale dei giovani in difficoltà

Cameo, insieme a SOS Villaggi dei Bambini, ha presentato i risultati del Progetto Giovani verso l’AutonoMIA, un percorso socio-educativo finalizzato all’integrazione sociale e all'acquisizione di nuove competenze professionali da parte di ragazzi in difficoltà in uscita dai Villaggi SOS di tutta Italia, al raggiungimento della maggiore età.

Nel corso dell’ultimo anno grazie a questa iniziativa (maggio 2017-maggio 2018) tutti i ragazzi che, al raggiungimento del 18° anno di età si sono trovati nella condizione di dover cominciare a pensare autonomamente al proprio futuro, hanno avuto la possibilità di seguire le attività di orientamento che prevedono il Bilancio di competenze, la stesura dei Curriculum Vitae, la ricerca attiva di aziende, nonché la gestione di attività quotidiane legate al percorso di autonomia, quali la gestione del danaro.

Degli 87 ragazzi coinvolti, 62 hanno beneficiato del supporto all’orientamento per l’acquisizione delle skill fondamentali all’ottenimento della propria autonomia e della percezione di sé all’interno dei contesti professionali; mentre 25 hanno usufruito in modo diretto di tirocini e borse lavoro, cui sono seguite 5 assunzioni - con contratti di apprendistato.

Attraverso questo piano sono stati aiutati ragazzi e adolescenti presenti nei Villaggi SOS di tutta Italia - Vicenza, Morosolo (VA), Mantova, Saronno (VA), Trento, Roma, Ostuni - sostenendo, attraverso la presenza di figure dedicate ed azioni specifiche, la loro crescita personale, rafforzando le proprie competenze professionali e realizzando percorsi orientati all’autoimprenditorialità.

Altro risultato molto importante ottenuto dal progetto, è stato il potenziamento da parte di alcuni dei Villaggi SOS dei propri servizi interni dedicati. Emblematico il caso del Villaggio SOS di Trento, che ha creato lo Sportello Servizio Lavoro e del Villaggio SOS di Saronno che, grazie alla collaborazione con la locale Confapi (Confederazione Italiana Piccola e Media Industria Privata), ha conseguito l’attivazione dello Sportello Unico del Lavoro presso il Comune di Turate (CO).

Inoltre, è stato possibile arricchire i contatti dei Villaggi SOS sui territori di riferimento, ampliando la rete di aziende partner direttamente coinvolte nel Progetto - circa una ventina in tutto - e rafforzardo i legami con i Servizi Pubblici locali, stimolando anche la creazione di nuovi enti per l’orientamento professionale e l’impiego.

08 Gennaio 2019
Articoli Correlati