Loading...
Aggiornato al: 17 Dicembre 2018 17:30
Sostenibilità
Bösch Boden Spies rafforza l’impegno in sostenibilità

L’azienda tedesca di import specializzata in ingredienti a base di frutta conferma il proprio impegno in sostenibilità e lancia un’importante iniziativa aziendale. Bösch Boden Spies è infatti entrata a far parte del progetto ZNU - Centre for Sustainable Management- dell’Università Witten/Herdecke e ha creato una nuova figura ad hoc, il Sustainability Officer.

Il progetto ZNU ha l’obiettivo di assistere le aziende nello sviluppo di un sistema di management più sostenibile per lasciare il segno attivamente e concretamente non solo nel business, ma anche nella società.

Proprio in quest’ottica di evoluzione aziendale è stata nominata come Sustainability Officer Dorota Kollien, già Quality Management Director. Nello specifico, questa nuova figura seguirà un corso di formazione presso il centro ZNU per ottenere la certificazione di Sustainability Manager con la finalità di portare, in collaborazione con il Managing Director Dirk Schmidt, le competenze necessarie all’interno di Bösch Boden Spies.

L'azienda di Amburgo, che ha già eseguito il “ZNU Sustainability Check” per valutare l’attuale situazione in termini di sostenibilità ed evidenziare le potenzialità di miglioramento e le linee di azione da intraprendere, rivedrà tutti i processi di business nell’ambito dell’intera catena del valore, ottimizzandoli e sistematizzandoli.

Sostenibilità, innovazione e trasparenza, ma anche crescita e un approccio sempre più internazionale. Con riferimento al nostro Paese si rileva un notevole progresso negli ultimi cinque anni. Dal 2013 l’Italia è per Bösch Boden Spies uno dei mercati di riferimento, con forti potenzialità di sviluppo per l’industria della frutta e frutta secca. Se prima l'azienda vendeva solo uva sultanina australiana a un numero ristretto di clienti, negli ultimi cinque anni il mercato italiano è cresciuto arrivando a un totale di oltre 40 clienti e alla vendita di più di 20 differenti referenze. Parallelamente, i volumi sono cresciuti di circa dieci volte fino a raggiungere oltre 2000 tonnellate di prodotto fornito in un anno e il trend di crescita a doppia cifra è destinato a crescere.

02 Ottobre 2018
Articoli Correlati