Loading...
Aggiornato al: 19 Agosto 2017 16:00
Real Estate
Settimo Cielo Retail Park salirà a 69.000 metri quadrati

Settimo Cielo Retail Park, inaugurato nel 2011 alle porte di Torino, entra ufficialmente nella seconda fase di sviluppo, che prevede l’ampliamento del complesso con l’aggiunta di 26.000 mq ai 43.000 esistenti, per un investimento fra i 65 e i 70 milioni di euro.

La proprietà immobiliare e la società promotrice dell’ampliamento sono, rispettivamente, Settimo Sviluppo e Promocentro Italia, mentre Gruppo Building di Torino, attraverso Building Engineering, è responsabile dei lavori di progettazione e di estensione che, una volta completati, trasformeranno ‘Settimo Cielo’ in uno dei retail park più significativi d’Italia. La commercializzazione della nuova area è stata affidata a Cushman & Wakefield, che è anche responsabile della gestione dell’attuale parco commerciale.

Il cantiere aprirà a settembre 2017 e l’inaugurazione dell’ampliamento è prevista tra la fine del 2018 e i primi mesi del 2019, quando il complesso raggiungerà la dimensione di 69.000 mq totali con 4.500 posti auto. A seguire lo sviluppo di un’area ludico-ricreativa di 11.000 mq.

“L’ampliamento – riferisce C&W - si integrerà perfettamente con l’attuale contesto commerciale, formato da medie/grandi superfici e negozi di taglio più piccolo, distribuiti su un unico livello, con ampie zone a parcheggio e percorsi pedonali, studiati in modo da movimentare i flussi su tutta l’area”.

Anche in termini di offerta e brand, la commercializzazione sarà finalizzata ad assicurare la massima complementarietà fra il nuovo sviluppo e il tessuto commerciale esistente, caratterizzato dalla presenza di category killer di diversi settori, con un particolare focus sulla casa.

Oltre al food & grocery, l’ampliamento accoglierà una selezione di insegne nazionali e internazionali dell’abbigliamento e degli accessori, prodotti per la cura della persona, servizi e una food court con una vasta scelta di proposte per le diverse fasce di utenza.

“Insegne di primaria importanza – continua il gestore - hanno già manifestato interesse per il parco commerciale, che assicura agli operatori una base di circa 9 milioni di presenze annue, ottima visibilità dalle direttrici autostradali Torino-Milano e Torino-Aosta, facilità di accesso dall’area metropolitana di Torino e soluzioni impiantistiche all’avanguardia, concepite per ottimizzare i costi di gestione, minimizzando l’impatto ambientale. È recente l’apertura del collegamento diretto con l’Autostrada A4”.

Settimo Cielo comprende 19 insegne totali, di cui 13 superfici medio-grandi. Fra i nomi più noti, a livello nazionale o internazionale, ci sono Decathlon, Piazza Italia, Pittarello, Trony, Maison du Monde, Arcaplanet, Burger King, Roadhouse Grill e Lindt.

Scopri le insegne di Settimo Cielo

31 Luglio 2017
Articoli Correlati