Loading...
Aggiornato al: 17 Ottobre 2018 11:00
Real Estate
L'Arsenale Roncade: regionale con classe

Apre le porte il nuovo centro commerciale regionale ‘L’Arsenale’ di Roncade, in provincia di Treviso: con 64 milioni di investimento trovano posto, su 17.000 mq di Gla (25.000 complessivi), circa 50 insegne e 1.700 posti auto.

Lo shopping center è stato sviluppato e realizzato dal trevigiano Gruppo Basso, specialista, dal 1930, nel real estate, con particolare riguardo per gli immobili retail, industriali, direzionali e logistici.

Il progetto è firmato dall’architetto veneto John Visentin e da Chapman Taylor, mentre la gestione e la commercializzazione sono state affidate a Cushman & Wakefield.

Il centro, disposto su un livello unico, conta marchi di notorietà locale, nazionale e internazionale. Spiccano i nomi di Cisalfa, Terranova, Stroili Oro, Franco Gioielli e, per la parte food, di Aldi, una scelta che dimostra come, in vari contesti, non servano più grandi magneti alimentari.

I ‘reparti’ sono abbigliamento, casa, persona, calzature e accessori (Globo), pet (Arcaplanet), e, naturalmente la ristorazione, con 5 insegne, come Segafredo Espresso e La Piadineria.

Il bacino di utenza è stimato in 185.000 abitanti nei 20 minuti (214.000 se si considera anche la vicina autostrada, che taglia il Veneto) ed è caratterizzato da un reddito pro-capite più elevato rispetto alla media nazionale.

La viabilità è stata integrata con due rotonde, per assicurare uno scorrimento fluido delle vetture in arrivo tanto dalla A27 - il complesso è a poche centinaia di metri dall’uscita di Roncade -, quanto dall’abitato.

Spiega Roberto Marchetti di Cushman & Wakefield: “Questa apertura rappresenta un grande risultato, raggiunto per merito di un lavoro di squadra, che ha avuto lo scopo di valorizzare una struttura unica nel suo genere. Abbiamo voluto proporre un mix commerciale distintivo, calato sulle reali esigenze del bacino d'utenza, e pensato per una clientela giovane e familiare”.

Dal punto di vista architettonico L’Arsenale, che ha la forma di una lettera 'U', è moderno e di impatto, grazie al gioco dei volumi e dei contrasti cromatici, nonché all’utilizzo di materiali e soluzioni costruttive hi-tech.

La luce naturale valorizza l’ampiezza della galleria interna, doppia in larghezza rispetto alla media del settore. L’area esterna è ideale per ospitare eventi, concerti e altre iniziative.

01 Ottobre 2018
Articoli Correlati