Loading...
Aggiornato al: 26 Luglio 2017 15:30
Real Estate
La Fabbrica di Salerno aprirà il 26 ottobre: ecco l'anteprima

Apre il 26 ottobre, diversamente da quanto detto da altri giornali, il nuovo centro commerciale ‘La Fabbrica’, nella zona industriale di Salerno, città unica per via di un piano generale teso a restituire gli spazi alla cittadinanza.

Edificato su un'area in cui si producevano pannelli fotovoltaici, lo shopping center è promosso da Meridie, dell’imprenditore napoletano Gianni Lettieri, ed è commercializzato dalla partenopea D.P. Consulting. La progettazione è a cura di Studio Elt (Esposito, Longo, Troja), mentre il quadrante wellness e fitness è stato concepito da Architetti&Associati (Noorda–Schiavon).

Occupa un lotto di 100.000 mq, con una superficie lorda complessiva di 20.000 mq e una Gla di 17.200. Sono previsti 70 negozi – le insegne saranno presto rese note -, 7.660 mq di verde attrezzato, 1.200 posti auto, un bacino di utenza, nei 30 minuti, di 557.000 persone, di cui la metà concentrate nei 15 minuti.

La Fabbrica ospiterà una locomotiva alimentare di circa 2.500 mq, una seconda locomotiva, specializzata nell’elettronica, un centro salute e benessere di quasi 4.000 mq, piscina all’aperto, solarium, campi sportivi, bowling, parco giochi con baby park.

Non mancherà un’ampia food court, che si configura come una grande piazza interna e che funzionerà come punto d’incontro.

Il centro è innovativo per vari aspetti: perché riutilizza, secondo una linea già adottata da Adigeo di Verona, un vecchio insediamento rispettandone, per quanto possibile, gli elementi originari, sia perché dà largo spazio allo sport e al divertimento, sia per i forti criteri ambientali: pannelli fotovoltaici, luce naturale in galleria, illuminazione a Led, riuso delle acque piovane.

Il progetto rispetta i principi dell’edilizia ecosostenibile, attraverso l’adeguamento dell’involucro esistente con sistemi di rivestimento per l’abbattimento delle trasmissioni termiche, l’uso di impianti basso emissivi a recupero di energia e l’impiego di materiali riciclabili.

Il polo fitness e wellness nasce dalla volontà di dare una risposta concreta all’attuale richiesta di luoghi per le attività fisiche, ricreative e di intrattenimento. Ad accogliere l’utente, un ampio ingresso/reception per indirizzare alle attività indoor e outdoor: zona nuoto con vasca semiolimpionica a 6 corsie, attrezzature ginniche, ‘studios’ per sport specifici e corsi, campo da calcetto con spogliatoi esterni. A rendere più confortevole il centro fitness sono i servizi, come il bar/tavola fredda e gli spazi ludici.

La Spa comprende, a sua volta, idromassaggio, sauna, bagno turco, stanza del sale, percorso kneipp (cure termali), docce emozionali, ossia dotate di aromi e colori, nonché varie stanze per i trattamenti.

  • Il progetto finito ha un aspetto molto suggestivo

    Il progetto finito ha un aspetto molto suggestivo

  • Prima del lavoro il lotto era un'area desolata e inospitale

    Prima del lavoro il lotto era un'area desolata e inospitale

  • E' nelle ore serali che 'La Fabbrica' dà il meglio di sè

    E' nelle ore serali che 'La Fabbrica' dà il meglio di sè

  • Gli elementi architettonici sono altamente distintivi

    Gli elementi architettonici sono altamente distintivi

  • Un vasto ingresso accoglie al meglio i visitatori

    Un vasto ingresso accoglie al meglio i visitatori

  • La galleria è il fulcro, insieme alla zona fitness

    La galleria è il fulcro, insieme alla zona fitness

  • Tra un acquisto e l'altro non mancano attimi di relax

    Tra un acquisto e l'altro non mancano attimi di relax

19 Giugno 2017
Articoli Correlati