Loading...
Aggiornato al: 22 Luglio 2018 16:00
Real Estate
Grandi Stazioni retail entra in profondità nel segmento dei temporary

Grandi Stazioni Retail (Gsr), la società che gestisce in esclusiva i 14 maggiori scali ferroviari italiani di 11 città - come Roma Termini, Milano Centrale, Napoli Centrale, Firenze S. Maria Novella, Venezia S. Lucia – ha acquisito Retail Group (RG).

RG di Roma, fondato nel 2007 da di Nicolò Marzotto e con un giro d’affari 2016 di poco inferiore ai 16 milioni di euro, è specializzato nel commercio di transito, con particolare riguardo alla commercializzazione e promozione di negozi in sede fissa e temporanei attivi nel medesimo circuito Gsr.

Nel suo portafoglio ci sono marchi come Mango, Moleskine, Nike, Carpisa, Camomilla e partner del calibro di Campari, Fratelli Beretta, Lipton, Coca Cola, Lavazza. La transazione, il cui valore non è stato divulgato, permetterà a Gsr di attivare nuove sinergie e, soprattutto una maggiore incisività nel segmento dei temporary.

Due anni fa Grandi Stazioni Retail è diventata una società altamente internazionalizzata, in mano a una cordata composta dal fondo francese Antin, dall’investitore anglo-belga Icamap e da Maurizio Borletti, che hanno sborsato 953 milioni di euro per un insieme che, allora, contava circa 500 negozi e molteplici servizi.

Alberto Baldan, ex Ceo di Rinascente e da oltre un anno nuovo amministratore delegato di Gsr, ha commentato il deal con queste parole: "Siamo molto soddisfatti di avere finalizzato l'acquisizione di Retail Group che da oggi diventa asset strategico del nostro piano di sviluppo. Ci permetterà di ottenere importanti sinergie commerciali e di prodotto e sarà una nuova opportunità per i partner commerciali all’interno del nostro network. Grandi Stazioni Retail con le sue location iconiche, i flussi costanti e l’intermodalità è una realtà unica che può offrire una nuova opportunità per l’investitore e raggiungere il proprio target con un sistema completamente integrato di offerta di prodotti, servizi e comunicazione".

Fra le opere messe in pista da Gsr, va ricordata in particolare la riorganizzazione della Stazione Centrale di Milano, che, con 120 milioni di passeggeri annui, beneficerà della ristrutturazione, praticamente al termine, dei ‘Magazzini Raccordati’, sul lato est dello scalo.

L’edificio, che risale al 1914, è l’antico magazzino merci delle ferrovie, si estende su una superficie di 40.000 mq, in grado di accogliere, potenzialmente, un centinaio di attività, fra commercio, atelier di design e d’arte. Sono in programma anche un nuovo parcheggio, di 500 posti auto, e l’installazione, in Piazza IV novembre (lato nord) di un moderno mercato coperto, con un importante dehor aperto sull'esterno grazie a un sistema di quinte di vetro.

Il potenziale commerciale complessiva di Grandi stazioni retail supera i 100.000 mq e può contare su un flusso annuo di visitatori stimato in 750 milioni di persone.

25 Giugno 2018
Articoli Correlati