Loading...
Aggiornato al: 23 Giugno 2018 10:00
Real Estate
Da Immochan a Ceetrus il passo è lungo

Immochan, il ramo immobiliare di gruppo Auchan, diventa Ceetrus, una trasformazione che, ovviamente, riguarda anche Gallerie Commerciali Italia, con i suoi 48 centri commerciali distribuiti lungo la Penisola.

Il cambiamento vuole sottolineare l’evoluzione da società commerciale del real estate a incubatore di proposte immobiliari complete.

Le città e i quartieri si stanno trasformando e riorganizzando attraverso edifici di ultima generazione, in grado di rispondere allo stile di vita di domani. Da questa considerazione è nato il programma ‘Visione 2030’, nel quale Ceetrus ha per obiettivo di essere un punto di riferimento per tutti, un creatore di luoghi sostenibili, eleganti, intelligenti e piacevoli.

Con 393 shopping center in 12 Paesi, fra Europa e Asia, Ceetrus ha iniziato a costruire spazi abitativi che integrano negozi, abitazioni, uffici e infrastrutture urbane, sviluppando i legami sociali che animeranno la città del futuro.

Spiega Benoît Lheureux, amministratore delegato del gruppo: "Il nostro nuovo brand definisce chi siamo, riflettendo le nostre ambizioni. È stato ideato insieme a tutti i nostri collaboratori ed è, quindi, il riflesso delle loro aspirazioni e della loro energia. Dimostriamo così la nostra coesione e la capacità di costruire insieme il futuro dell'azienda a beneficio del territorio. È stata scritta una nuova pagina, che ci proietta verso le sfide per lo sviluppo delle città del domani, sfide che siamo pronti ad affrontare tutti insieme e nel lungo periodo".

Il nuovo nome combina le parole “city”, “see” (osservazione dei bisogni), “trust”, fiducia, e “us”, noi, come collettività che costruisce gli spazi della vita.

Il processo di trasformazione dell'azienda ha dato il via, in molteplici aree geografiche, a progetti che sono la concretizzazione della nuova identità.

In particolare, in Italia, va ricordata la costruzione dell’area commerciale che anima la riqualifica urbanistica di Cinisello Balsamo (Mi), in fase di apertura: 120.000 mq disposti su 3 piani con 20 medie superfici, circa 300 negozi, 30 ristoranti, un multisala e un’ampia zona dedicata al relax e al divertimento.

In contemporanea Ceetrus sta incrementando l'attrattiva dei siti esistenti, con soluzioni che li rendano luoghi da vivere. La strategia ha già dato i primi frutti con il rinnovo e ampliamento dei centri di Mestre e Fano, coperti, fra l’altro, dal piano ‘Emotional Food’. L’ampio programma, che riguarda, in prospettiva, anche altre food court, è al momento attivo su entrambe le location, rispettivamente con Officine Italia (2.150 mq) e DeguStazione, vera stazione ristorativa, anche nelle architetture, di 130 metri quadrati.

Vai alle cifre chiave di Ceetrus

11 Giugno 2018
Articoli Correlati